Home Italia & Esteri Tullio del Sette nominato Comandante Generale dei Carabinieri

Tullio del Sette nominato Comandante Generale dei Carabinieri

TULLIO DEL SETTE maggiore

L’annuncio del Ministro Pinotti dopo le decisioni del consiglio dei ministri. Soddisfazione del Copasir, felice della nomina anche lo scrittore Campano Roberto Saviano.

Il nuovo comandante Del Sette dunque succede al Generale Leonardo Gallitelli. Da ufficiale il comandante Tullio del Sette ha diretto i comandi provinciali di Pisa e Torino,ha avuto inoltre ruoli importanti di capo sezione,capo ufficio delle pubbliche relazioni e capo di stato maggiore in Campania,è stato inoltre comandante dei Carabinieri a Firenze,comandante del primo battaglione allievi carabinieri di Roma,Attualmente svolge il ruolo di capo gabinetto presso il ministero della Pinotti,ruolo che ricopre dallo scorso maggio mentre aveva era  vice comandante generale dell’arma.Una brillante carriera iniziata nei primi anni 70 che ha portato il neo comandante in giro per diverse sezioni del Paese,dove ha sempre rivestito ruoli di notevole importanza.Il suo gia ampio curriculum è impreziosito anche da piu titoli di studio di un certo prestigio una laurea in Giurisprudenza, in Scienze Politiche e in Scienze della Sicurezza Interna ed Esterna.

Nominato anche  il generale Claudio Graziano in qualità di nuovo capo di stato maggiore della difesa il quale succede all’ammiraglio Luigi Binelli Mantelli,il ministro Roberta Pinotti su twitter rivolge gli auguri e ringrazia il capo di stato maggiore uscente,per l’importante lavoro” svolto.

La soddisfazione del Copasir. in una nota diffusa dalla segreteria del copasir il presidente Giacomo Stucchi si dichiara soddisfatto delle due nomine ed esprime ai generali Claudio Graziano e Tullio Del sette le piu sentite congratulazioni per i loro prestigiosi incarichi,due uomini onesti,esperti e ricchi di altissima qualità professionale,che sapranno nel migliore dei modi portare avanti i difficili compiti che gli sono stati assegnati.Soddisfatto anche il vicepresidente del Copasir Giuseppe Esposito che augura ai due generali una carriera ricca di soddisfazioni,due uomini straordinari,capaci di ruoli fondamentali nel corso degli anni.