Svizzera, Maxi evasione fiscale da 180 Miliardi, coinvolti 7 mila italiani

HSBC banca

Il fascicolo dell’inchiesta Swissleaks è arrivato sotto i riflettori. Il risultato è un dossier su oltre 100mila clienti da più di 200 paesi. Con 81mila conti censiti tra il 1998 e il 2007. I file comprendono anche più di settemila cittadini italiani che nel 2007 custodivano circa sei miliardi e mezzo di euro.

La lista di ricchi e super ricchi è lunghissima, personalità politiche, dello spettacolo, dello sport, imprenditori, Vip, ma anche reali, e addirittura gruppi poco raccomandati. Tutti assieme avrebbero evaso l’astronomica cifra di 180 miliardi di euro, grazie all’organizzazione ben radicata della banca Svizzera HSBC. A rivelarlo è l’inchiesta del quotidiano Francese Le Monde. Fra i nomi importanti anche quello del re del Marocco Mohammed VI e dell’attore americano John Malkovich.

Un’inchiesta “dai contorni spettacolosi”, con “cifre da far girare la testa”, scrive “Le Monde” anticipando il contenuto della prima parte di un’indagine che i suoi abili specialisti hanno compiuto tra Parigi, Washington, Bruxelles e Ginevra, alla ricerca di un enorme sistema di evasione fiscale accettato e incoraggiato a quanto pare dalla banca britannica HSBC, tra i maggiori gruppi bancari mondiale. In particolar modo l’inchiesta è riferita agli affari della sua filiale svizzera HSBC Private Bank.

Le indagini. Nel 2010 il governo francese ha distribuito la lista Falciani ad altri paesi, affinchè verificassero le posizioni fiscali dei loro cittadini. Le autorità inglesi hanno scoperto che oltre 3.600 nomi, su 5 mila, non erano in regola, riuscendo così a recuperare 145 milioni di euro di imposte non versate. In Spagna si è raccolto ben di più, 230 milioni, un record rispetto anche ai 188 milioni recuperati da Parigi. In Italia molti personaggi sono stati indagati per frode fiscale da diverse procure ma sulla possibilità di usare i dati nelle dispute fiscali sono stati aperti numerosi ricorsi.

Star di Hollywood, VIP e Reali – Il quotidiano afferma di esser venuto in possesso di dati bancari su scala mondiale relativi al biennio 2005-2007, che dimostrano globale frode fiscale. Fra i vip interessati, l’attore francese Gad Elmaleh, compagno di Charlotte, figlia di Carolina di Monaco. Il re del Marocco, Mohamed VI, l’attore americano John Malkovich. Vacillano, Christian Slater, Phil Collins, Fernando Alonso.

Nella lista oltre 100mila nomi – Almeno 180,6 miliardi di euro sarebbero transitati a Ginevra, sui conti HSBC di oltre 100mila clienti e di 20mila società offshore, fra il 9 novembre 2006 e il 31 marzo 2007. Un periodo corrispondente a quello della “lista Falciani”,(l’archivio dell’informatico francese che fornì al fisco i dati su migliaia di evasori rubati al suo datore di lavoro). Oltre 5,7 miliardi sarebbero stati espatriati da HSBC in diversi paradisi fiscali soltanto per conto di clienti francesi.

Gli italiani coinvolti – Nelle liste si trovano fra l’altro trafficanti d’armi e di droghe, finanziatori di organizzazioni terroristiche, uomini politici, star dello show business, campioni dello sport e famosi industriali. Tutti disposti a nascondere le proprie ricchezze. Con questo intento, sarebbero stati “incoraggiati” dal comitato esecutivo di HSBC a nascondere meglio il loro denaro al riparo di strutture offshore, con base a Panama o nelle isole Vergini britanniche. Secondo quanto scrive “L’Espresso”, nel lungo elenco ci sarebbero anche 7mila cittadini italiani. Tra i più noti lo stilista Valentino Garavani 100 milioni), l’imprenditore Flavio Briatore (73 milioni) e il pilota Valentino Rossi (23 milioni).