Home Salute Stress e troppi impegni fanno bene alla salute, fortificano il cervello e...

Stress e troppi impegni fanno bene alla salute, fortificano il cervello e migliorano la memoria

Stress,stress e ancora stress, i tempi sono cambiati, gli anni sono trascorsi, la continua e frenetica evoluzione del mondo corre troppo veloce, non tutti riescono a stargli dietro, tenere il passo e allo stesso tempo rimanere tranquilli, ed ecco che molti finiscono per scaricare le pile della propria vita.Tuttavia non tutti i mali vengono per nuocere, sempre che si tratti di “mali minori” ovviamente, sapevate che una vita di impegni accompagnata dunque da giornate di stress può far bene alla salute? Bhe probabilmente no. In realtà chi trae benefici dallo stress è il nostro cervello, che messo sotto pressione riesce a migliorare le proprie capacità cognitive, la memoria e lo stato di salute generale.In pratica essere continuamente impegnati aiuta il cervello a stare bene ed imparare nuove cose molto più rapidamente di chi vive una vita sedentaria e di riposo. Dunque siete pieni di impegni? Correte avanti e indietro, i figli vi sfiniscono, il lavoro vi opprime? Niente paura, anche dietro lo stress è possibile trovare un lato positivo. Secondo uno studio americano, più sei stressato più il tuo cervello è in salute. Il fastidiosissimo stress, infatti, aiuterebbe a tenere il cervello più attivo, con ricordi più nitidi e profondi anche dopo diversi anni.

Lo studio è stato condotto in Texas, e pubblicato sulla rivista scientifica Frontiers in Aging Neuroscience. Sono state esaminate 330 persone in perfetta salute, con un range di età tra i 50 e gli 89 anni, gli stessi sono stati sottoposti a test fisici e mentali e interrogandoli sull’andamento delle loro giornate tipo. I risultati sono stati decisamente interessanti, non conta essere ricco o povero, istruito o meno, se hai una giornata stressante il tuo cervello ne trae beneficio.

Le persone occupate, e dunque stressate, riuscivano ad elaborare le informazioni in modo più rapido e preciso, dimostrando di avere una maggiore qualità della memoria, capacità di ragionare più efficace e un uso della parola decisamente superiore rispetto a quelle che erano meno impegnate. Secondo gli studiosi,la risposta a tali differenze e molto semplice,diversificare la giornata con diversi impegni, aumenta la possibilità di imparare cose nuove, stimolando il cervello e sottoponendolo a sfide sempre nuove . “Dallo studio emerge che le persone più impegnate tendono ad avere capacità cognitive migliori, soprattutto per quanto riguarda la memoria di cose apprese di recente” spiega la ricercatrice Sarah Festini.

Fino d oggi si è sempre pensato che per avere un cervello allenato bisognava compiere operazioni particolarmente complicate, tuttavia viene sfatato un mito, basta avere tanti impegni, una vita frenetica e poco sedentaria per avere un cervello iperattivo ed in salute. Il concetto è molto basilare, se sei preso da tante attività, il cervello cerca continuamente delle soluzioni a piccoli problemi, questo continuo cercare equivale ad imparare nuove cose, insomma come fossero delle piccole sfide continue da superare.

Ma bisogna fare attenzione, lo stress può essere molto pericoloso, soprattutto se diventa costante ed eccessivo può portare a problematiche di salute ben più gravi.Dunque è sempre meglio prendersi delle pause e ricaricare le pile. Tuttavia, lo studio ha evidenziato degli aspetti molto importanti, i ricercatori grazie a questa scoperta possono ora cercare di trovare ricette utili per mantenere il cervello in forma anche quando si diventa anziani.