Home Italia & Esteri Renzi in marcia al Bardo, terrorismo non vincerà mai

Renzi in marcia al Bardo, terrorismo non vincerà mai

In piazza 70mila persone e leader mondiali: Hollande dalla Francia, Komorowski dalla Polonia, Abbas dalla Palestina. Renzi: “Non la diamo vinta ai terroristi”. Imponenti le misure di sicurezza. Raid antiterrorismo: tra le 9 vittime anche Lokman Abou Sakher. (AGI) – Tunisi, 29 mar. – L’Italia e’ vicina alla Tunisia e non lascera’ che il suo futuro finisca nelle mani degli estremisti. Matteo Renzi, al termine della marcia organizzata a Tunisi in memoria delle 22 vittime dell’attentato al Museo del Bardo, ribadisce la volonta’ dell’Italia e della comunita’ internazionale: “Non la daremo vinta ai terroristi. Continueremo a combattere perche’ gli ideali di pace e di liberta’, di convivenza e di fratellanza si affermino ovunque”.Dal Parlamento al museo, Renzi con la presidente della Camera, Laura Boldrini, marciano insieme a Francois Hollande, al premier francese Manuel Valls, al presidente palestinese Abu Mazen e a tanti altri capi di Stato e di governo di Paesi europei e africani. Dietro di loro, controllati a vista da centinaia di poliziotti, sono sfilate per le strade della capitale tunisina almeno centomila persone. La Tunisia ha detto dunque no al terrorismo e all’estremismo islamico e continua il suo cammino sulla via della democrazia. Questo – sottolinea il presidente del Consiglio – e’ il Paese che piu’ di altri nell’area del Mediterraneo ha combattuto una battaglia difficile per la democrazia. Il primo Paese a riscrivere la Carta costituzionale dopo la ‘Primavera araba’. Il Paese – aggiunge – che sta tentando con determinazione di restituire speranza al proprio popolo”. Renzi ricorda anche le quattro vittime italiane, i cui nomi compaiono sulla stele in mosaico scoperta oggi dai grandi della Terra all’ingresso del Bardo. “Cio’ che e’ accaduto qui e’ una ferita terribile e drammatica, che ha squarciato le storie delle loro famiglie”, afferma ancora Renzi che rimarca il dolore che ha visto negli occhi dei familiari delle vittime quando ha accolto i feretri all’aeroporto di Ciampino.”L’Italia – ribadisce infine – fa parte di quella larga fetta dell’umanita’ che crede nel futuro che non lacera’ nelle mani degli estremisti”. Boldrini, corteo bellissimo, Italia solidale – “E’ una marcia bellissima. Il popolo tunisino è sceso in piazza contro il terrorismo. Noi siamo qui per esprimere solidarietà e rafforzare il processo democratico”. Lo ha detto la presidente della Camera, Laura Boldrini, alla marcia di Tunisi.

PUBBLICITÀ