Home Economia & Lavoro Quasi 10 milioni di americani hanno fatto domanda per l’indennità di disoccupazione...

    Quasi 10 milioni di americani hanno fatto domanda per l’indennità di disoccupazione nelle ultime due settimane

    lavoro in nero

    COVID-19 e disoccupazione – Sono oltre 6,5 milioni gli americani ad aver presentato domanda per il sussidio di disoccupazione nei giorni scorsi, stabilendo per la seconda settimana consecutiva un record storico che segna l’enorme impatto sul mercato del lavoro delle misure di contenimento della popolazione adottate per frenare i contagi e contenere la diffusione del coronavirus. Se aggiungiamo a questi dati anche le domande presentate dall’inizio della pandemia, si arriva attorno a circa 10 milioni di cittadini americani richiedenti del beneficio statale.Il Dipartimento del lavoro americano non registrava dati così elevati dal maggio del 1982, quando in poco meno di una settimana furono presentate 700mila domande di sussidio.

    Il coronavirus rischia di mettere in ginocchio l’America.

    La chiusura di ristoranti, hotel, negozi non essenziali in tutto il paese, così come la totale paralisi del settore chiave, come quello del turismo interno, hanno scatenato una raffica di licenziamenti mai visti prima. Elevate anche le perdite nel settore della produzione e dei trasporti, ed anche in questo caso tanti lavoratori americani si son visti privati del proprio lavoro con tutti gli aspetti drammatici che ne conseguono.

    adv

    Tuttavia secondo gli analisti la situazione potrebbe essere peggiore di quanto non rilevino i dati del Dipartimento del lavoro, poiché altre migliaia di disoccupati non sono ancora stati in grado di elaborare la richiesta di indennità, mentre molti Stati non hanno neppure avviato le procedure. Si teme tuttavia che il numero continuerà a crescere nelle prossime settimane, poiché il pacchetto di salvataggio federale, da oltre 2,2 mila miliardi di dollari voluto da Trump, e approvato dalla maggioranza delle forze politiche, consentirà l’accesso anche ai liberi professionisti. Pertanto, le indennità di disoccupazione che offrono assistenza finanziaria temporanea ai lavoratori autonomi che diventano disoccupati, faranno da indicatore di licenziamenti.

    COVID-19, Trump teme il 10% di disoccupazione. A febbraio era sotto il 4%

    Tuttavia il governo Americano non ha ancora rilasciato il tasso ufficiale di disoccupazione. A febbraio il tasso di disoccupazione era del 3,5%, il più basso degli ultimi cinquant’anni. Ma gli esperti temono che, alla luce dei dati sulle indennità di disoccupazione diffusi dall’esplosione della crisi del coronavirus, il tasso di disoccupazione potrebbe raggiungere il 10%, come si era visto solo nell’ottobre 2010, quando gli states sono stati travolti dalla recessione. Ricordiamo che ad oggi gli Stati Uniti sono il paese più colpito dal Coronavirus in termini di contagi, con oltre 235mila positivi, mentre le vittime hanno toccato quota 6mila.

    adv