Pugilato, Giovanni De Carolis vince il mondiale Wba classe Supermedi

Pugilato – Giovanni De Carolis riporta in Italia un titolo mondiale di pugilato che mancava da tantissimi anni,divenendo il 35° italiano a conquistare un titolo mondiale, a sette anni di distanza dall’ultimo campione Giacobbe Fragomeni.  Sul ring di Offenburg, in Germania, il pugile romano ha conquistato la corona mondiale Wba dei supermedi battendo per kot all’undicesimo round il campione ad interim Vincent Feigenbutz, di 11 anni più giovane e che avrebbe voluto cancellare il record di precocità di Graziano Rocchigiani. De Carolis si è così preso la rivincita dopo la sconfitta patita il 17 dicembre scorso con un verdetto palesemente casalingo. “Un grande onore aver riportato il titolo in Italia, è per mia moglie Veronica e per il il mio maestro” ha detto il pugile romano a una nota testata giornalistica.

Breve curriculum sportivo:

De Carolis debutta tra i professionisti all’età di ventitré anni, nel novembre del 2007, contro lo slovacco Marian Tomcany, avversario di scarso valore[1], regolato con un KO Tecnico alla 2ª ripresa. Dopo altre cinque vittorie, in altrettanti incontri, di cui quattro ai punti ed una per KO tecnico, sempre alla 2ª ripresa, il 14 giugno del 2008, il pugile romano tenta l’assalto al titolo giovanile dei pesi medi, versione IBF, sfidando il campione ucraino Max Bursak, detto The Tiger, forte di un record di 14 vittorie di cui 4 prima del limite, 1 pareggio e nessuna sconfitta. De Carolis perde per KO tecnico all’8ª ripresa, non riuscendo mai ad impensierire l’avversario, che, peraltro, nel 2013, sarebbe diventato campione europeo dei pesi medi. Nonostante la prima sconfitta in carriera, giunta al suo settimo incontro, De Carolis, sempre nel corso del 2008, sale altre tre volte sul ring, l’ultima delle quali, il 23 dicembre, con una vittoria ai punti sul belga Michael Recloux, detto El Gladiator, conquista il Titolo Internazionale della federazione minore WBF dei pesi medi. Nel 2009, dopo una vittoria contro il mediocre Mugurel Sebe, De Carolis ha l’opportunità di sfidare il campione italiano dei pesi medi, Gaetano Nespro. L’incontro, molto equilibrato, termina con una vittoria per split decision a favore del campione in carica. Infatti, mentre i giudici Antonello Paolucci e Remigio Ruggeri assegnano l’incontro a Nespro, rispettivamente con tre e due punti di vantaggio, il giudice Salvatore Galasso vede la vittoria di De Carolis per due punti: 94-96.