Home Avellino Sport Perugia-Avellino, Marcolin: la squadra è in crescita. Sono sereno sul mio futuro

Perugia-Avellino, Marcolin: la squadra è in crescita. Sono sereno sul mio futuro

Perugia-Avellino. L’Avellino sta vivendo un periodo poco piacevole della sua stagione, dopo l’inaspettato esonero di Attilio Tesser, con la nuova guida affidata a Dario Marcolin, la piazza Irpina si aspettava qualcosina in più, qualche tifoso più passionale, intimamente sperava in un posto playoff. Tuttavia le cose non sono andate secondo i piani, dopo l’ottimo pareggio dell’esordio contro la capolista Crotone, i ragazzi di Marcolin sono crollati contro il Latina, e usciti sconfitti in casa contro il Pescara. Con i ciociari una pessima gara, molto meglio contro i delfini, dove i lupi sono stati piuttosto sfortunati. La zona Playout dista solo 6 punti, il calendario è particolarmente difficile, vincere a Perugia sarebbe fondamentale, considerato soprattutto che gli Umbri hanno quasi abbandonato l’idea playoff dopo l’incredibile pareggio di Brescia. In sala stampa dopo il consueto allenamento del venerdi, un sorridente Dario Marcolin.

Leggi| Serie B, Perugia-Avellino gara decisiva, una vittoria per allontanare i PlayOut

Ripartire

“Bisogna necessariamente ripartire dalla buona prestazione di Pescara, nonostante il risultato, abbiamo giocato una buona gara e non meritavamo la sconfitta. Abbiamo creato tante occasioni, è stato molto bravo il loro portiere.La squadra mi è piaciuta, cosi come è piaciuta a molti.La gara di Perugia è difficile, hanno un organico di buon livello, subiscono poche reti e sono una squadra molto solida. Stiamo crescendo di condizione, dobbiamo crederci e soprattutto essere più pratici e decisivi sotto porta”

Modulo

Si ricambia modulo e si torna al più pratico 4-3-1-2, già usato da Tesser. “Giocando in questo modo abbiamo creato maggiori spazi per gli esterni e la squadra ne ha giovato.La mentalità che abbiamo avuto contro il Pescara è quella giusta per chiudere la pratica salvezza.” Dunque si torna al 4-3-1-2 con la conferma del tandem Castaldo – Mokulu in attacco, con dietro Insigne. A centrocampo torna Bastien preferito a Sbaffo. Primo stop stagionale per il numero uno biancoverde Frattali non convocato per un problema all’anca, piena fiducia ad Offredi.

Leggi| Serie B, Perugia-Avellino gara decisiva, una vittoria per allontanare i PlayOut

Voci su Tesser

Sulle voci di un ritorno di Tesser: «Sono tranquillo alla guida della mia squadra. Roma non è stata costruita in un giorno».  Le contestazioni fanno parte di questo sport, bisogna accettarle e cercare di migliorare. Sono comunque tranquillo sul mio futuro nonostante le voci della piazza, in queste tre partite abbiamo sbagliato solo quella di Latina.”

 

Leggi| Serie B, Perugia-Avellino gara decisiva, una vittoria per allontanare i PlayOut