Home Italia & Esteri Vergogna a Londra: asportava seno a donne sane per soldi, ergastolo per...

Vergogna a Londra: asportava seno a donne sane per soldi, ergastolo per medico

Gb, medico inganna pazienti sane ed effettua centinaia di mastectomie per soldi: rischia l'ergastolo

La crudeltà è il punto più basso dell’evoluzione umana, quando poi la violenza viene generata per scopi di lucro, il tutto si trasforma in comportamenti diabolici! In effetti oggi, gran parte della violenza viene generata con lo scopo di arrivare ad una fonte di denaro. Ma spesso, anche i criminali più efferati riescono in qualche maniera a trovare un minimo pentimento, ma non in questo caso! Ecco la surreale violenza accaduta a Londra.

In Inghilterra è stato soprannominato il medico diabolico, un carnefice, capace di guadagnare migliaia di sterline sulla pelle di centinaia di donne. Si tratta di Ian Paterson, 59 anni, accusato di aver effettuato decine di mastectomie, inutili ed ingiustificate, su pazienti sane, solo per truffare il servizio pubblico nazionale e vivere nel lusso. L’aspetto peggiore, oltre al danno fisico, l’insinuazione del dubbio alle sue vittime di essere gravemente malate di cancro al seno. Molte delle quali successivamente cadute nel dramma della depressione. Ora, la giustizia ha fatto il suo corso, ed il “medico” rischia l’ergastolo.

Potere professionale e lusso sfrenato.

Ian Paterson, da sempre è stato accusato dai suoi colleghi di essere un uomo sprezzante, superbo, con il solo scopo di accrescere la sua reputazione professionale, e guadagnare più denaro possibile. Ed in effetti osservando il suo stile di vita, fatto di ville e super macchine, pare ci sia riuscito ampiamente, purtroppo sulla pelle delle sue vittime.

Secondo le ultime indagini, iniziate nel 2013, potrebbe trattarsi del più grande scandalo della sanità Inglese. Non si tratterebbe infatti dei soli dieci casi affrontati nel processo, ma di una carneficina iniziate nel 2003, e con più di 1000 vittime! Alcuni anni fa, il Servizio Sanitario Nazionale aveva già dovuto risarcire 250 vittime di Paterson, per circa 18 milioni di sterline. Attualmente ci sarebbero altre 800 donne pronte a far causa al sistema.

Altro aspetto inquietante, è il totale menefreghismo delle istituzioni, per non parlare della totale omertà in cui poteva liberamente operare il diabolico medico. Da un rapporto del 2013, infatti, risulta che forti perplessità sul suo operato erano state sollevate da alcuni colleghi del servizio pubblico fin dal 2003, ma i suoi capi avevano deciso di ignorare il problema o, al massimo, avevano adottato provvedimenti inadeguati. Il medico durante il processo si è difeso, affermando di essere innocente, purtroppo per lui, non sono bastate neppure le lacrime a salvarlo. La giuria lo ha giudicato colpevole, ora si attende solo il responso del giudice per capire quanti anni dovrà fare dietro le sbarre, l’ergastolo sembra l’ipotesi più probabile.