Home Territorio Montoro apre il primo agriristorante a San Bartolomeo

Montoro apre il primo agriristorante a San Bartolomeo

Montoro e l’ eccellenza del gusto –  Apre il primo agriristorante , il  21 settembre h 19.00 ,” Il Giardino del Gusto questo il suo nome, dal sapore orientale.
Agli inizi era un granaio, utilizzato fino agli anni 60 soprattutto per conservare le Cipolle Ramate coltivate nei fertili orti di San Bartolomeo,al centro della valle di Montoro, i cui abitanti,quasi tutti coltivatori diretti avevano l’appellativo spesso in termini dispregiativi di “Cipollari”. Il successivo quanto progressivo abbandono delle coltivazioni avvenuto nel corso di oltre un trentennio ha rischiato di porre fine ad un prodotto di straordinario valore nutritivo,la Cipolla Ramata, mentre le coltivazioni di Patate si riducevano ed il Pomodoro San Marzano scompariva del tutto per essere sostituito da nuove qualità produttive. Agli inizi degli anni 90,un giovane parlamentare di Montoro, Andrea De Simone, incontrava vecchi coltivatori e giovani eredi di famiglie contadine e si avviava una inversione di tendenza. La Cipolla Ramata,su proposta dello stesso veniva inserita nell’elenco delle produzioni che, il Ministero delle Risorse Agricole intendeva tutelare, negli anni successivi inoltre,con la costituzione di un Comitato si avviava una straordinaria campagna promozionale, inaugurata nell’agosto 2004 nel Convento di Borgo,dallo stesso De Simone,che intanto ricopriva importanti incarichi regionali,prima Assessore al Turismo,poi Presidente della Commissione Agricoltura. Il giornalista del Mattino Luciano Pignataro,nello stesso anno inaugurava la Prima Festa della Cipolla Ramata di Montoro. Poi sono seguite diverse attività di degustazione al Ristorante del Senato,al Centro Sportivo della Nazionale Italiana di Coverciano e in importanti ristoranti gourmet. Al matrimonio del parlamentare De Simone,nel 2004,svoltosi nel suo orto con oltre mille invitati, la Cipolla Ramata è la regina delle pietanze e una confettura curata da Casa Maida diventa una bomboniera. Poi la storia più recente,fatta di nuove e più importanti iniziative commerciali e la diffusione del prodotto sui mercati nazionali.Nascono nuove imprese di coltivazione e di conservazione,il prodotto si diffonde nei ristoranti e nelle pizzerie,si espone agli appuntamenti di Slow Food ed infine,grazie all’intuizione di giovani imprenditori,all’Expo di Milano. I luoghi delle promozioni e delle degustazioni,diventano infine impresa. A Casa De Simone nasce,per iniziativa della Signora Daniela,una qualificata struttura di accoglienza,la Maison de Charme Lavanda & Merletti,molto apprezzata,come dicono le stesse recensioni,da ospiti italiani e stranieri,che scelgono la location per escursioni culturali ed enogastronomiche in Irpinia,per visitare Pompei e Paestum e raggiungere le principali località delle coste di Amalfi e di Sorrento. Successivamente il Club Gourmet Le Starze,ospita numerosissime iniziative culturali legate alle pietanze preferite da autori teatrali e preparate da qualificati chef con i prodotti degli orti di Montoro. Le numerose iniziative promozionali hanno creato dunque le condizioni per rendere stabile attività di impresa e creare lavoro. Così,nel panorama delle eccellenze montoresi,nei locali che avevano ospitato il Comitato Difesa e Valorizzazione Cipolla Ramata ed il Club Gourmet Le Starze,nasce per iniziativa di due giovanissimi imprenditori,Davide e Luca,il Ristorante Il Giardino del Gusto. Le Cipolle Ramate di Montoro,le Patate di Banzano,i Carciofi di Preturo ed altri prodotti dell’orto dunque,diventeranno gustose pietanze grazie alla cucina del giovanissimo e qualificato chef Luca. Nei locali una vetrina-frigo con le migliori carni degli allevamenti di Montoro. Appuntamento per amanti del gusto,giornalisti enogastronomici e rappresentanti istituzionali dunque,il 21 Settembre h19.00,in Via V.Citro 22 bis a S.Bartolomeo di Montoro.