Home Economia & Lavoro Mobili bagno: come sceglierli considerando sicurezza e qualità

Mobili bagno: come sceglierli considerando sicurezza e qualità

È inutile girarci intorno: spesso e volentieri, la scelta dei mobili bagno è dettata semplicemente da un fattore estetico. Sì, l’impatto visivo è quello che può conquistare un cliente oppure no, ma in realtà bisognerebbe andare oltre le apparenze, anche per quanto riguarda la scelta dei mobili, molto interessanti quelli disponibili su www.bagnoitalia.it , da inserire all’interno di un ambiente come il bagno.

Mobili bagno: occhio alle certificazioni dei vari componenti
Se l’aspetto estetico è chiaramente la prima cosa che si considera, in realtà realizzare un buon investimento comporta anche di prestare attenzione ad altri aspetti. Va bene la bellezza, ma fattori come il grado di sicurezza e di resistenza all’umidità non devono mai essere messi in secondo piano. Quindi, dimensioni, materiali e stili particolari non possono essere i fattori che guidano tale scelta, altrimenti il rischio è quello di spendere dei soldi per un prodotto che sicuramente sarà bello da vedere, ma non si avranno certezza né sulla sicurezza né sulla qualità.
È chiaro come la scelta dovrebbe ricadere, nella maggior parte dei casi, su mobili realizzati in Italia, avendo cura di guardare anche a tutti i vari elementi elettronici, che devono avere la più totale conformità con quanto previsto dalle normative europee in tema di sicurezza. Tra l’altro, ciascun modulo che compone il mobile deve presentare un certo livello di resistenza e di sicurezza.

La scelta dei mobili bagno: l’organizzazione degli spazi
Il vostro bagno è molto stretto, ma lungo, oppure non ha nemmeno una finestra? Avete, al contrario, tanto spazio da poter riempire? Insomma, si tratta di aspetti che vanno necessariamente presi in considerazione. La conformazione di un bagno di ridotte dimensioni permette di puntare su dei mobili bagno maggiormente compatti nell’area lavandino, magari dotati di mensole espositive e uno specchio. Altrimenti, nei bagni più grandi, l’arredamento può essere più variegato, potendo inserire dei piani d’appoggio, ma anche moduli appesi, cassettoni, scarpiere, contenitori e molto altro ancora.

Un altro fattore importante: la luce
Il mobile bagno potrebbe essere lo “strumento” migliore per poter fare in modo che questo ambiente diventi ancora più luminoso rispetto a prima. Se gli spazi sono ridotti e la luminosità non è granché, allora l’opzione migliore da scegliere è probabilmente rappresentata da dei mobili con luci integrate, che possono essere direzionabili oppure integrate con dei dimmer. In questo modo, si può impostare l’intensità della luce secondo le proprie necessità. Tra le varie soluzioni che si possono prendere in considerazione troviamo anche delle ante scorrevoli che presentano finiture lucide, ma anche le ante a specchio sono un’efficace soluzione.

Puntare sui mobili sospesi?
Tra le opzioni che hanno riscosso, negli ultimi tempi, maggior successo nei bagni caratterizzati da uno stile moderno, c’è sicuramente quella dei mobili bagno sospesi. È bene sottolineare, però, come sia una soluzione adatta anche alle case meno contemporanee. L’importante è seguire una sola regola, ma fondamentale: ogni tipo di mobile sospeso deve essere sempre agganciato ad una parete portante e che vanti il corretto spessore. Per portare a termine l’installazione dei mobili sospesi in bagno, è necessario applicare una barra metallica, ma anche ovviamente dei tasselli adeguati: se non avete esperienza nel settore e una buona manualità, molto meglio far eseguire questo lavoro ad operai specializzati.