Home Salute Tumori, l’Italia al primo posto nelle guarigioni

Tumori, l’Italia al primo posto nelle guarigioni

L’Italia, secondo il XVII Congresso Nazionale dell’Associazione italiana di oncologia medica, si posiziona tra i primi paesi, capaci di guarire i tumori in Europa. Al congresso nazionale hanno aderito circa 3.000 esperti. In 17 anni (1990-2007), infatti, i pazienti che hanno sconfitto il cancro nel nostro Paese sono aumentati del 18% (uomini) e del 10% (donne). Percentuali, afferma l’Aiom, ”che collocano l’Italia al vertice in Europa per numero di guarigioni”. Il primato italiano per le guarigioni, afferma l’Aiom, è soprattutto nei tumori più frequenti come quelli del colon (60,8% vs 57%), del seno (85,5% vs 81,8%) e della prostata (88,6% vs 83,4%). Le tecniche mediche  si stanno sempre più  affermando grazie all’immuno-oncologia, che ha dimostrato di migliorare la sopravvivenza a lungo termine nel melanoma e sta evidenziando risultati importanti anche in un big killer come il tumore del polmone e del rene. Gli italiani secondo Carmine Pinto, presidente dell’associazione ”non conoscono questi importanti risultati: per il 41%, infatti, non esistono terapie efficaci, la maggioranza (54%) ritiene che si debba ancora parlare di male incurabile e il 72% non ha mai letto nulla sull’immuno-oncologia”. E’ importante anche investire sulla prevenzione,che a lungo termine è più efficace per ridurre la crescente incidenza dei tumori. Deve far parte della nostra vita, delle nostre abitudini: stili di vita, alimentazione, attività fisica, la cura dell’ambiente e attività di screening. L’Associazione italiana ricerca sul cancro (Airc) raccomanda di basare la propria alimentazione prevalentemente su cibi di provenienza vegetale, con un’ampia varietà di verdure non amidacee e di frutta. Importante anche la pratica di attività fisiche, muoversi e avere uno stile di vita attivo migliora la qualità della propria vita e diminuisce il rischio verso alcuni tipi di tumore, soprattutto quelli al seno e al colon. Per questo motivo sono sufficienti semplici movimenti che fanno parte della vita quotidiana come camminare, ballare, andare in bicicletta e fare i lavori domestici. Ogni momento della giornata fornisce infatti occasioni per fare movimento: spostarsi a piedi, fare le pulizie, preferire le scale o fare giardinaggio sono tutti gesti che influiscono positivamente sulla nostra salute.