Home Calcio La Juve Stabia batte la Salernitana 1-0 e consolida la terza posizione

La Juve Stabia batte la Salernitana 1-0 e consolida la terza posizione

Prestazione opaca della capolista, che viene battuta nel derby del “Romeo Menti” di Castellamare; sconfitta indolore per gli uomini di Menichini vista la contemporanea sconfitta del Benevento a Matera, partita finita sul risultato di 2-1 per i lucani; rimangono 5 i punti di vantaggio dei granata quando mancano 3 partite al termine del campionato.

Di seguito le pagelle:

Gori 7 – Salva i suoi compagni da un passivo più pesante, bravo su Nicastro nel primo tempo e altrettanto bravo nell’ipnotizzare Carrozza a tu per tu contro l’estremo difensore. Attento anche nelle uscite lontano dai pali

Colombo 5 – Stranamente timido rispetto al solito, disattento in fase difensiva laddove sbaglia diverse volte i tempi di uscita

Franco 5,5 – Maggiormente bloccato per precise indicazioni del tecnico, si affaccia maggiormente nella metà campo stabiese nella seconda frazione di gioco senza mettere in mezzo palloni interessanti

Lanzaro 6 – Soffre molto la fisicità di Ripa, notevoli i duelli aerei vinti per la maggior parte dall’attaccante di Battipaglia

Tuia 5,5 – Non commette errori banali ma non riesce ad arginare Ripa in diverse occasioni

Bocchetti 4,5 – Errori a ripetizione nel primo tempo giocato; è lui a perdere Jidayi in occasione del goal partita, si lascia infilare con troppa facilità dagli esterni delle “vespe”, in più si lascia ammonire in un battibecco con un avversario. Prestazione da dimenticare, lascia il campo nell’intervallo

Pestrin 5,5 – In costante inferiorità a centrocampo, non riesce a prendere per mano la squadra; tocca tanti palloni ma con poco costrutto; ammonito, salterà la sfida casalinga contro il Barletta

Moro 5,5 – Passo indietro per l’ex-centrocampista dell’Empoli che non riesce ad avere la meglio sui dirimpettai Jidayi e La Camera

Bovo 5,5 – Molto duttile tatticamente ma non riesce a trovare i tempi giusti per gli inserimenti, lascia il campo a Mendicino

Calil 4,5 – Prestazione abulica per il cannoniere granata, non lascia nessuna traccia della sua presenza, stretto nella morsa dell’attenta retroguardia stabiese. Sostituito dopo nemmeno un’ora di gioco

Gabionetta 6 – L’unico a provare qualcosa in fase offensiva; va vicino al goal con un calcio di punizione nel primo tempo, coglie il palo quando mancavano 5 minuti alla fine del match con uno splendido tiro a giro sul palo lontano. Poco servito dai compagni di squadra

Negro 5,5 – Menichini lo mette dall’inizio del secondo tempo per dare più brio all’attacco granata, ma l’attaccante salentino non riesce nell’intento

Cristea 6 – Prende il posto di Calil, mobile ma poco aiutato dai compagni di squadra, serve a Gabionetta la palla per il pareggio che va ad infrangersi sul montante alla destra di Pisseri

Mendicino s.v.

 

Menichini 5 – Parte con un 3-5-2 che lascia gli esterni Franco e Colombo in costante inferiorità sulle fasce, dopo il vantaggio stabiese passa ad un 4-2-3-1 mettendo Franco nell’insolita posizione di vertice alto a sinistra e Bovo nell’altrettanto inedita posizione di mezza punta di destra; giusto l’ingresso di Negro in luogo di Bocchetti alla fine del primo tempo. Troppo rinunciataria la squadra che lascia tanto campo agli avversari, da registrare i meccanismi difensivi, sbagliati i tempi di uscita sui fuorigioco. Ringrazia il Matera per la vittoria sul Benevento lasciando il distacco invariato quando mancano 3 partite al termine del campionato

ACQUISTA SU EBAY
Io, lui e nessun altro - Romanzo sulla dipendenza affettiva