Home Economia & Lavoro Industria Italiana Autobus, manca un solo tassello alla salvezza dell’azienda

Industria Italiana Autobus, manca un solo tassello alla salvezza dell’azienda

La partecipazione di Invitalia con il 29,95% e l’aumento di capitale per 30 milioni di euro rendono il futuro dell’azienda ufitana piu’ sicuro; la produzione di autobus sara’ quindi garantita anche da Leonardo (20,07%), che quindi significhera’ avere un socio pubblico di maggioranza. Completera’ l’organico una quota ridotta della turca Karsan (20,03%) e l’ingresso di un forte partner (italiano o tedesco stando alle voci) che rilevera’ il restante 29,95%. Sembra quasi fatta, ma meglio fare gli scongiuri dato che nelle ultime puntate c’e’ stato sempre un capitolo oscuro che ha mandato a monte l’affare. Difatti sembrava cosa fatta con Del Rosso prima e con Gruppioni poi, ma il primo non garantiva uno standard qualitativo sufficiente ad assolvere grossi volumi di produzione; il secondo potrebbe essere l’anello mancante della catena per completare il nascente gruppo imprenditoriale. Con il nuovo assetto si profila un’azienda dalle spalle larghe, idonea a vincere le gare internazionali e a poter effettuare produzioni all’avanguardia. Le organizzazioni sindacali (Fiom CgilUilm, UGl Metalmeccanici, Fismic) aspettano, prima di esultare, la chiamata del Mise per rivendicare da subito la cassa integrazione ed il saldo delle spettanze arretrate. E poi si dovra’pensare alla ristrutturazione dello stabilimento per evitare che subisca stop di produzione, da cui si avvantaggerebbero gli stabilimenti di Bologna o quelli turchi di Karsan. Quindi c’e’ piu’ di uno spiraglio di sole ad illuminare la Valle Ufita e a compensare anni di lotta degli operai altirpini affinche’sia scongiurato il pericolo che il mega stabilimento ex Iveco diventi un’altra cattedrale nel deserto. Il desiderio di tutta l’Irpinia e’ veder viaggiare autobus di produzione ufitana (ad iniziare da quelli dell’Air) su tutte le strade irpine, campane e nazionali.

ACQUISTA SU EBAY
Io, lui e nessun altro - Romanzo sulla dipendenza affettiva