Inaugurata “Sc’Arti in Mostra” la II edizione del riciclo e del recupero

Scarti in mostra

Inaugurata questa mattina presso l’ex Carcere Borbonico di Avellino  la II edizione di Sc’Arti in Mostra.  L’idea nata nel 2010 nella precedente giunta,   si e’ arricchita quest’anno con 77 opere che evidenziano la creatività e la sensibilizzazione sotto forme d’arte del recupero dei rifiuti ” a monte della raccolta”. Una coscienza condivisa per il riciclo creativo elaborato attraverso forme e contenuti da parte degli iscritti al concorso e dagli alunni del Liceo Artistico P.A.De Luca di Avellino, del Liceo Artistico di Calitri e dell’Itis Majorana di Grottaminarda. Presenti all’inaugurazione il Presidente della Provincia  Domenico Gambacorta, il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale Rosa Grano e il giornalista Generoso Picone nella qualità di presidente della Commissione di Valutazione dei progetti. All’evento hanno partecipato numerosi studenti, consiglieri provinciali, artisti e i massimi dirigenti della Provincia promotrice dell’iniziativa. Dai relatori, il ringraziamento ai partecipanti  per il lavoro sinergico che ha visto coinvolti i protagonisti della cultura della ” materia” che attraverso la diffusione delle idee esposte, hanno riproposto una nuova sensibilità’ culturale sulla quale potranno basarsi nuovi e più’ virtuosi comportamenti  collettivi. L’auspicio del Presidente Gambacorta dopo l’esperienza positiva del 2010 e l’esposizione della Mostra a Ravenna con oltre cinquemila visitatori, e’ che “la seconda edizione possa ricalcare in modo itinerante nei comuni irpini, la grande sensibilità artistica degli espositori che hanno messo in atto comportamenti consapevoli ed eco – sostenibili”.  Nuove forme di arte contemporanea che potranno, tramite le opere esposte, creare una rete di relazioni, al centro della quale vi sono le giovani generazioni che attraverso l’educazione ambientale, sono chiamate a partecipare in modo collettivo alla realizzazione di innalzare la percentuale dei rifiuti da inserire nella filiera del riciclo. Nel corso del dibattito, da registrare l’intervento del Dirigente Scolastico del Liceo Artistico di Calitri prof. Gerardo Vespucci che ha evidenziato ” il valore della Mostra  ” che ha il merito di promuovere “la filosofia dell’ecosostenibilità” che ” diventa l’occasione per ribaltare antiche e superate visioni ancora presenti, per guardare all’arte in modo nuovo donando nuove percezioni culturali capaci di coinvolgere in modo diretto abitudini e stili di vita dei cittadini”. Le opere partecipanti saranno esposte e visitabili dal 21 Aprile al 16 maggio presso l’ex Carcere Borbonico di Avellino.