Ecobonus auto generosi, ma Il mercato è ancora in sofferenza!

Con gli Ecobonus auto è possibile risparmiare fino a 10mila euro sull'acquisto di un nuovo veicolo. Vantaggi maggiori se acquisti auto elettriche o ibride.

Ecobonus auto generosi, ma Il mercato è ancora in sofferenza!

Si aprono spiragli per il mercato dell’auto in Italia a seguito dello stanziamento di ulteriori 500 milioni di ecobonus auto che favorira’ lo svecchiamento del parco auto e la diffusione di veicoli ecologici (soprattutto veicoli ibridi ed elettrici). Un primo stanziamento di cinquanta milioni di euro (luglio, decreto Rilancio) era andato esaurito nei primi giorni di agosto per cui si e’ resa necessaria una piu’ ricca dotazione. Questo non basterà certamente a pareggiare le perdite accumulate nei primi mesi del 2020 che si attestano a -39%, ma resta pur sempre una ridistribuzione di nuove risorse. Gli incentivi relativi all’ecobonus auto, così come una ripresa della fiducia dei consumatori non saranno tuttavia ancora sufficienti a colmare il gap economico accumulato da inizio anno a causa del coronavirus: purtroppo nei mesi del lockdown (marzo, aprile e maggio) le vendite di auto si erano praticamente azzerate.

Ecobonus auto è la misura promossa del Ministero dello Sviluppo Economico che offre contributi per l’acquisto di veicoli a ridotte emissioni, così come previsto dalla Legge di Bilancio 2019 e successive modifiche normative.

I nuovi ecoincentivi auto mirano a premiare i nuovi acquirenti con un Ecobonus auto che può arrivare ad un massimo di 10mila euro. I veicoli andranno distinti in quattro fasce di emissioni, a ricevere lo sconto più alto saranno i veicoli con basse emissioni di CO2. In questa fascia troviamo essenzialmente tutte le auto elettriche che hanno emissioni praticamente vicine allo zero, seguono poi le auto ibride dotate di motori termici che vanno a caricare la parte elettrica sfruttando alternativamente l’una e l’altra partizione. Queste sono comprese in un range di emissioni comprese tra 60 e 110 g/km. Infine le auto a benzina e diesel di nuova generazione (euro 6) se hanno un contenuto tasso di emissioni (fino a 110 g/km) godranno anch’esse di incentivi che variano dai 3.500 ai 3.750 euro in caso di rottamazione.

Ecobonus auto fino a diecimila euro di sconto sulle auto elettriche

Difatti gli ecoincentivi sono piu’ generosi nel caso prevedano la demolizione di veicoli con piu’ di dieci anni di vita. In caso contrario i diecimila euro di bonus scendono a seimila per la fascia Uno e da 6.500 euro a 3.500 per la fascia Due, da euro 3.750 a 2.000 per la fascia Tre e da euro 3.500 a 1.750 per la fascia Quattro. Gli incentivi non si limitano solo alle auto, ma comprendono anche le colonnine di ricarica elettrica, l’usato ed i veicoli commerciali. Pertanto chi non volesse impegnare un grande budget per l’acquisto di un’auto nuova  puo’ ottenere sconti dal concessionario che gli vende un veicolo di seconda mano a fronte di una rottamazione.

Ultimo particolare, non trascurabile, nel caso si volesse cambiare auto sfruttando i nuovi ecobonus auto, non si avrebbero altre formalita’ da sbrigare, dal momento che il concessionario si fara’ carico di tutta la pratica burocratica, a patto che sia registrato sulla piattaforma ministeriale. Quindi gli ecoincentivi hanno una duplice funzione: di svecchiamento del parco auto a favore di mezzi ecologicamente avanzati e di vivacizzare il mercato dell’auto che a causa del lockdown ha rischiato il default.