De Mita UDC, occorre recuperare la dimensione culturale in politica.

adv

«Ringrazio gli ospiti del dibattito di ieri pomeriggio per aver accettato la provocazione di svolgere questo incontro sotto un simbolo di partito. Non c’è da parte nostra il tentativo di appropriarci della questione culturale. Non è un tentativo di politica culturale, ma è il tentativo forse di recuperare la cultura politica perché è chiaro che oggi i partiti hanno dismesso la cultura come retroterra dell’agire». Lo ha dichiarato l’onorevole Giuseppe De Mita in avvio del suo intervento nell’ambito dell’incontro pubblico “Il capitale culturale: sfida per un nuovo Mezzogiorno” presso il Museo del Sannio di Benevento, appuntamento organizzato dall’Udc Campania.

«Promuoviamo queste iniziative per fare autodafè – ha continuato De Mita – Il tentativo non è pedagogico o volto a spiegare da che parte si deve andare. E’ più lo sforzo di mettersi in discussione. Lo scudocrociato è un simbolo ormai consegnato alla storia. Il simbolo dell’Unione di Centro è già un po’ opaco. Quello dell’Udc a Benevento andrebbe smacchiato con una certa cura perché anche qui spesso si è caduti nell’idea che la politica fosse la suggestione e la gestione del potere. Si sono così asciugate le ragioni della democrazia tanto che oggi i fenomeni politici più rilevanti sono da un lato l’astensionismo e dall’altro una certa riottosità dei politici a stare all’opposizione».

«I beni culturali – ha continuato il vice segretario nazionale dell’Udc – sono stati gestiti nella maniera in cui sono stati gestiti perché non erano un fattore produttivo, erano un bene di consumo all’interno di una dimensione ludica. Le discussioni che apriamo, perciò, sono un tentativo di recuperare la coralità, per definire il ruolo della politica e darvi un nuovo perimetro. E’ necessario lasciare agli operatori culturali lo spazio della loro libertà in termini critici e sovversivi nei confronti del potere”.

«Il punto è alimentare una discussione pubblica – ha concluso De Mita – L’idea è quella di provare a generare un movimento che eviti le criticità del passato, anche in riferimento all’utilizzo e alla spesa delle risorse. Ma se la politica non si mette in discussione, allora possiamo continuare a fare le Primarie a vita, possiamo tornare a votare ogni tre settimane, ma resteremo sempre allo stesso punto. Non c’è un singolo che ci salva. Esistono, al contrario, i movimenti collettivi. La sfortuna delle ultime generazioni può essere quella di rallentare l’arrivo del futuro piuttosto che essere complici di un’accelerazione che riesca ad accorciare i tempi tra l’entrata in crisi di un modello e l’avvento del nuovo. Facendo questo autodafé ci auguriamo di incrociare la disponibilità degli altri ad uscire dalle difficoltà del presente».

Continuano con successi gli incontri che l’Udc campano sta promuovendo nelle varie realtà regionali, la buona partecipazione dei cittadini, è un buon segnale per il partito di Lorenzo Cesa, partito che punta a diventare in Campania, punto di riferimento dell’elettorato centrista e di ispirazione cattolica e popolare. Il lavoro i vertici del partito stanno facendo, sta producendo già i primi frutti. Infine, la campagna di tesseramento del partito è stata prorogata fino a metà marzo

A cura di Marco Grossi

LEGGI ANCHE

Presentato a Vallo della Lucania il Coordinamento CISL FP per gli Assistenti sociali e Piani di Zona

Si è tenuto oggi, congiuntamente alla segreteria provinciale CISL FP di Salerno il nuovo Coordinamento CISL FP per gli Assistenti Sociali nei Piani di...

Crollano gli elettori, disaffezione dalla politica o crisi della democrazia?

Si è chiuso il primo round delle elezioni amministrative ottobrine che per ora ha visto prevalere il centrosinistra in tre grandi città (Milano, Napoli...

Recovery Plan, struttura e strategia del Piano di Rilancio italiano

Approvato da circa un mese il Regolamento di Governance del Recovery Fund dal Parlamento Europeo, l’Italia sta approntando con scadenza fine aprile il proprio...

Ecco chi potrà votare per Camera e Senato dalle prossime elezioni politiche

Ieri sono scaduti i termini per richiedere l’indizione del referendum confermativo sulla legge che consentirà l’elezione dei senatori alla fascia 18-24 anni, fino ad...

Oltre i titoloni da giustizieri, Nino Savastano un uomo che ha speso una vita per il sociale

La notizia che emersa in queste ultime ore, che vede coinvolto in un processo giudiziario il consigliere regionale Nino Savastano, ha generato un sentimento...

Green pass anche per scuole e trasporti, tutte le novità

Green passCome paventato da giorni, il Governo delibera l’estensione del green pass per scuole, università e trasporti a lunga percorrenza. Con questa decisione l’esecutivo...

Un fitto scenario nell’autunno politico irpino e campano

La pausa estiva agostana servirà a incrementare il numero dei vaccinati onde raggiungere al più presto l’agognata immunità di gregge. Solo con il superamento...

Green Pass obbligatorio per Scuola e Pubblica Amministrazione. Se ne discute!

Dopo l’annuncio dell’obbligatorietà del Green Pass vaccinale dal prossimo 6 agosto per bar, ristoranti ed eventi da assembramento, il Governo sta studiando l’ipotesi di...

Sondaggi Politici, gli Italiani si fidano di Draghi. Lo vorrebbero al Quirinale

Dal sondaggio Demos svolto per Atlante Politico risulta che gli Italiani vorrebbero affidarsi al premier Draghi fino a fine legislatura, cioè da qui al...

Pubblica Amministrazione, in arrivo 25 mila assunzioni

E’ stato varato sotto la regia di Draghi e Brunetta il decreto per le assunzioni nella Pubblica Amministrazione. Saranno circa 25mila le unità che...

G7 2021 in Cornovaglia, decisioni su Cina, Vaccini e Clima

Si è concluso il vertice del G7 (Stati Uniti, Italia, Francia, Germania, Regno Unito, Giappone e Canada) svoltosi a Carbis Bay, località costiera del...

Reddito di Cittadinanza, troppe falle e tanti furbetti.

Dopo la retata dei 35 illeciti percettori del Reddito di Cittadinanza ad opera della Guardia di Finanza di Avezzano, ne è seguita un’altra a...

Da Natale a Pasqua, la Resurrezione dal Covid non è ancora compiuta.

Il primo trimestre del 2021 è stato vissuto in Italia quasi interamente con restrizioni, non totali come un anno fa, ma con passaggi dalla...

Decreto-legge Covid, obbligo vaccinale per i sanitari

Arrivano lo scudo penale per i vaccinatori e l’obbligo vaccinale per i sanitari; queste sono le principali novità del nuovo decreto-legge “anti-Covid”, in vigore...

Nuovo decreto anti-Covid-19, addio alla zona gialla

Nel Cdm di oggi due sono i principali aspetti del nuovo decreto-legge anti-Covid-19. Il primo aspetto fondamentale è l’applicazione automatica della zona rossa per...