Covisoc, un punto di penalizzazione al Lanciano, sanzionate altre 7 società

Il Tribunale Federale Nazionale, presieduto dall’avvocato Sergio Artico, ha sanzionato per inadempienze CO.VI.SO.C. otto società tra Serie B e Dilettanti, rinviando al 19 novembre la discussione dei deferimenti a carico di altre tre società. In Serie B, inflitta alla Virtus Lanciano la penalizzazione di 1 punto in classifica e inibito per 3 mesi l’Amministratore Unico della societa’ Claude Alain Di Menno Di Bucchianico.

lancianoIn Lega Pro, sanzionata con 1 punto di penalizzazione in classifica l’As. Martina Franca e inibito per 3 mesi l’Amministratore unico della societa’ Danilo Petrosino, mentre il Catania è stato sanzionato con 2 punti di penalizzazione in classifica e all’Amministratore Unico della società Carmelo Antonio Milazzo e’ stata inflitta l’inibizione di 4 mesi.

Il Tribunale Federale ha inoltre inflitto 4 punti di penalizzazione in classifica all’Ischia Isola Verde, sanzionando con 9 mesi di inibizione l’Amministratore Unico della società Vittorio Di Bello e con 2 mesi di inibizione il Procuratore Speciale della società Lucio Pellone e il Presidente del collegio sindacale della società Romualdo Roger Di Donna.

Penalizzazione di 5 punti in classifica anche per il Savona, con l’inibizione di 11 mesi a carico del presidente del CdA Aldo Delle Piane e dell’Amministratore delegato della società Enrico Santucci e l’inibizione di 3 mesi per l’Amministratore delegato Stefano Giordano.

Disposta la penalizzazione di 1 punto in classifica per il Benevento, con l’inibizione di 2 mesi per il Presidente della società Oreste Vigorito. In Serie D penalizzazione di 1 punto in classifica per la Vigor Lamezia e inibito per 6 mesi il Presidente del CdA della società Gianni Torcasio. Sanzionata con 8 punti di penalizzazione in classifica, da scontarsi nel caso di iscrizione ad un campionato FIGC, la Reggina e disposta l’inibizione di 9 mesi e 15 giorni per il Presidente del CdA Pasquale Foti.