Home Italia & Esteri Commissariata la Cgil in Campania, dimessi Tavello e Libertino

Commissariata la Cgil in Campania, dimessi Tavello e Libertino

Sindacato – In Campania la Cgil sarà commissariata, lo ha annunciato il segretario confederazione Susanna Camusso a Napoli per un seminario degli organi dalle camere del lavoro del Mezzogiorno. La decisione del commissariamento,è giunta arriva a due giorni dalle dimissioni del segretario generale della Cgil della Campania Franco Tavella e di Federico Libertino, segretario della camera del lavoro di Napoli con l’intero gruppo dirigente del sindacato. Libertino e Tavella, in una lettera consegnata ai vertici del sindacato avevano annunciato le proprie dimissioni senza, però, motivare la decisione. Sembrerebbe che tra le cause delle dimissioni ci sarebb un buco di circa 5 milioni di euro. “Bisogna mettere in sicurezza questa organizzazione sindacale – ha spiegato Susanna Camusso – abbiamo proposto ai responsabili di queste strutture di farlo, condividendo la necessità di iniziative straordinarie, anche a norma dello statuto della Cgil. Mi sembra – ha sottolineato la confederale – si stiano sottraendo a questa condivisione”. In merito poi al buco dei milioni di euro di debiti , il segretario ha proseguito: “Una cosa è sapere di una situazione di difficoltà in una struttura, un’altra è, a verifica fatta, scoprire che si stanno continuando ad accumulare situazioni di difficoltà senza risanare. Adesso – ha concluso – continueremo il dialogo con questa struttura, ma siamo convinti che siano necessarie iniziative straordinarie perché un’organizzazione non può vivere in uno stato di difficoltà come questo. Le iniziative straordinarie sono determinate dal commissariamento e dall’avere delle persone che scelgano, cosa che finora non è stata fatta, di mettere in sicurezza l’organizzazione sindacale per il bene dei lavoratori e dell’organizzazione stessa.

PUBBLICITÀ