Home Calcio Cassano chiama Balotelli alla Sampdoria: Ferrero tenta il colpo

Cassano chiama Balotelli alla Sampdoria: Ferrero tenta il colpo

ACQUISTA SU EBAY
Io, lui e nessun altro - Romanzo sulla dipendenza affettiva

Mario Balotelli ormai ha fatto perdere le tracce, le big di tutta Europa lo hanno scaricato, il calcio che conta non tollera più i suoi atteggiamenti o forse con il tempo hanno rivisto in chiave minore il suo talento evitando investimenti eccessivi. La squadra che con insistenza sta cercando di convincerlo a rinunciare al cospicuo stipendio mensilmente elargito dal Liverpool è la Sampdoria dell’eccentrico presidente Massimo Ferrero, la trattativa pare essere avviata da tempo nelle ultime ore si sarebbe aggiunto anche Cassano che, secondo i bene informati starebbe facendo opera di convincimento con l’esuberante amico, quotidianamente il talento Barese invierebbe messaggi di autoconvincimento per Super Mario.

La trattativa è molto complicata. il Liverpool non ha particolari ingerenze economiche e può tranquillamente  tenere Balotelli senza svalutarlo magari reintegrandolo progressivamente nella rosa a disposizione di Brendan Rodgers e forse chissà trovarne il definitivo rilancio, resta pur sempre un gran calciatore, allo stesso tempo cederlo non sarebbe un dramma. L’offerta della Samp rimane sempre la stessa: prestito (da stabilire se gratuito o oneroso) con più del 50 % dell’ingaggio a carico della società inglese.

Dall’Inghilterra sono convinti che la decisione di cambiare squadra è nelle mani di Balotelli, il Liverpool qualora Super Mario decidesse di cambiare aria non opporrebbe molto contrasto, se l’attaccante decidesse di ri-mettersi in gioco nuovamente in chiave europea gli inglesi lo cederebbero volentieri, ma forse il piedistallo dorato sul quale poggia attualmente Super Mario lo allontana da qualsiasi altra offerta, infatti attualmente Balotelli,paradossalmente, meno gioca nel Liverpool più guadagna, esiste nel contratto una clausola fedeltà che premia con un assegno a sei Zero Super Mario qualora il 1 settembre del 2015 risulti essere ancora un calciatore della squadra inglese.