Home Italia & Esteri Cantone: “la strada per combattere la corruzione e’ancora lunga”

Cantone: “la strada per combattere la corruzione e’ancora lunga”

Dopo 14 mesi dalla nomina alla Presidenza dell’ANAC (Autorita’ Anticorruzione) Raffaele Cantone ha relazionato in merito alle condizioni di corruttela che pervadono il Paese. Egli definisce la corruzione in Italia come un “vero e proprio tumore sociale”, e‘ “un fenomeno sistemico e gelatinoso” il quale per troppo tempo e’stato sottovalutato”.
L’assemblea e’ stata introdotta dalla Presidente della Camera Laura Boldrini che ha ammonito che “ i corrotti vanno isolati” e che “la corruzione e’ cosi’ pervasiva che non risparmia nessun settore” e non riguarda solo la politica, come si e’ soliti credere.

Il Presidente Cantone ribadiva che la corruzione non riguarda solo gli appalti pubblici, da sempre terreno fertile cui attingere, ma anche settori della pubblica amministrazione e, fatto nuovo, quello delle attivita’ sociali,affidate al terzo settore.

Dal campione di 1300 amministrazioni esaminate emergono varie criticita’che si andranno ad sviscerare. Altro fattore critico deriva dal settore delle infrastrutture ove nelle realizzazioni si accusano forti ritardi dovuti a ricorsi e contenziosi,dall’apposizione di varianti e riserve che andrebbero limitate in modo netto.

L’Autorita’ sta vigilando sulla realizzazione della Linea C della Metro di Roma e lo ha fatto in modo capillare su quella dell’Expo Universale. E’ di queste ultime ore il rinvio alla Corte dei Conti dell’esame delle spese riguardo alla Metro C di Roma che “risultano poco trasparenti ed i cui lavori hanno garantito vantaggi irragionevoli”.

Riguardo al Servizio Sanitario Nazionale Cantone partecipando al Convegno del 24 giugno tenutosi a Napoli sull’appropriatezza di tale servizio ha tenuto a dire che il servizio va controllato a tappeto e continuamente, per rendere Ospedale a ASL”case di vetro”.

Cantone ha poi fatto il punto sul sistema Wistelblower (criterio che consente al lavoratore di segnalare una possibile frode in azienda) e la rotazione del personale nella P.A., altro strumento utile al fine di di evitare maldestre affezioni o rendite di posizioni, pianificata solo al 40% dei casi. Riguardo alla legge Severino, Cantone ritiene che la stessa presenti delle criticita’ ed ha deliberato a mezzo dell’Autorita’ Anticorruzione 25 proposte di modifica al testo. La legge Severino poiche’ deliberata frettolosamente presenta palesi incongruenze. La legge ammetteva la candidabilita’ di De Luca ma non l’eleggibilita’ di un condannato in primo grado. Sono queste palesi contraddizioni. E’ dell’ultima ora il provvedimento del Tribunale di Napoli di accoglimento del ricorso di De Luca che gli ha consentito di insediarsi a palazzo Santa Lucia. Ma trattasi di una decisone provvisoria dettata dall’emergenza della situazione di stallo in cui potrebbe venire a trovarsi Regione, vuoto gestionale che l’Ente proprio non puo’ permettersi.

Riguardo alla legge Severino, Cantone ritiene che la stessa presenti delle criticita’ ed ha deliberato a mezzo dell’Autorita’ Anticorruzione 25 proposte di modifica al testo. La legge Severino poiche’ deliberata frettolosamente presenta palesi incongruenze. La legge ammetteva la candidabilita’ di De Luca ma non l’eleggibilita’ di un condannato in primo grado. Sono queste palesi contraddizioni. E’ dell’ultima ora il provvedimento del Tribunale di Napoli di accoglimento del ricorso di De Luca che gli ha consentito di insediarsi a palazzo Santa Lucia. Ma trattasi di una decisone provvisoria dettata dall’emergenza della situazione di stallo in cui potrebbe venire a trovarsi Regione, vuoto gestionale che l’Ente proprio non puo’ permettersi.

PUBBLICITÀ

Ma la vicenda giudiziaria vivra’ sicuramente altre puntate…

A cura di Dario Alvino