Home Salute Trattamento PRP e Calvizie: nuove speranze contro la caduta dei capelli

Trattamento PRP e Calvizie: nuove speranze contro la caduta dei capelli

calvizie e perdita di capelli, soluzione prp

Trattamento PRP per la ricrescita dei capelli –  Siamo esserei umani, abbiamo una coscienza, una emotività molto forte e alla fine, seppur con molte difficoltà ci abituiamo a tutto. Discorso che vale anche per chi, in maniera più o meno grave è costretta a lottare con la calvizie. Un fenomeno che colpisce il 30% degli uomini ed un buon 5% delle donne.

Per quanto si possa vivere serenamente anche senza capelli, è anche vero che soprattutto quando la calvizie colpisce in giovane età, può trasformarsi rapidamente in un pesantissimo dramma esistenziale. Le paure, le angosce, l’ansia del non riconoscersi più allo specchio, il timore del giudizio degli altri, della risatina sottile, possono seriamente compromettere lo stato sociale ed emotivo di un giovane.

Uno studio su Jama Dermatology ha evidenzaito come la metà delle persone colpite da alopecia androgenetica percepiscono il loro problema in maniera ossessiva, fortemente invalidante. Fino ad arrivare a manifestare sintomi di forte stress, ansia e depressione.

Cura contro la caduta dei capelli: tanti passi in avanti.

Una cura definitiva per l’alopecia ancora non è stata scoperta, e forse difficilmente vedrà mai la luce, tuttavia i progressi in questo settore negli ultimi dieci anni sono stati decisamente importanti. In commercio esistono medicinali che rallentano la caduta anche della calvizie più difficile, come l’alopecia androgenetica, grazie ai quali la radice del capello si rafforza e rallenta il processo di assottigliamento e successiva otturazione del bulbo pilifero.

TRAPIANTO DI CAPELLI E MASCHERAMENTO CALVIZIE.
Oggi inoltre, grazie alla tecnica Fue, è possibile affrontare dei trapianti di capelli con risultati eccellenti. A fronte di una spesa tra i 2.000 e i 20.000 euro (a seconda del grado di calvizie) è possibile risolvere in maniera quasi definitiva il problema della caduta dei capelli.

Non solo, chi non puà affrontare un trapianto di capelli, ha la possibilità di mascherare la calvizie attraverso una innovativa tecnica, chiamata tricopigmentazione o micropigmentazione, ossia un tatuaggio permanente (o semi), che simula in maniera perfetta l’effeto del capello rasato. Il costo per questo genere di operazione solitamente non supera il migliaio di euro. E’ necessario tuttavia affidarsi ad operatori affidabili e con esperienza, onde evitare risultati disastrosi e innaturali.

Calvizie, come funziona il metodo PRP che inietta nel cuoio capelluto sostanze ricavate dal plasma.

Si tratta di una tecnica in fase sperimentale da oltre 15 anni, tra i trattamenti più discussi sulla cura per l’alopecia, il PRP – o Plasma Ricco di Piastrine. Nel cuoio capelluto viene iniettata un cincentrato di fattori di crescita ricavati dal plasma sanguigno in maniera tale da rivitalizzare e rigenerare i centri nevralgici del capello. Per alcuni scienziati si tratta si un semplice effetto placebo, per altri invece il trattamento PRP, consentirebbe un rinvigorimento del cuoio capellutto ed una ricrescita fino al 80% dei capelli.

«Per un corretto trattamento anti-calvizie con il metodo PRP è necessario una preparazione molto accurata e metodica della soluzione, pertanto secondo gli specialisti è necessario affidarsi a centri medici adeguati. Il metodo PRP ha buone possibilità di successo quando viene applicato su di una calvizia in fase iniziale. Qualora la perdita dei capelli è iniziata da diversi anni, i risultati saranno molto scarsi, considerato che i bulbi piliferi si sono atrofizzati»

Le ricerche per migliorare il trattamento Prp sono ancora in fase di sviluppo. La tecnica necessita ancora dei test accurati. Alcune ad esempio prevedono l’utilizzo combinato di fattori di crescita ricavati da batteri al fianco della PRP, altre invece si concentrano sulla tecnica di iniezione del plasma arricchito di piastrine nel cuoio capelluto.

Non solo, la possibilità di ottenere nuovamente una chioma da adolescente arrivano anche dalla medicina rigenerativa e dall’utilizzo di cellule staminali, ricavate dalla pelle.  Insomma a differenza di qualche anno fa la lotta alla calvizie diventa sempre più agguerrita, non sarà sicuramente facile arrivare ad una soluzione definitiva, tuttavia in attesa di ritrovare i capelli perduti, imparate ad amarvi per quello che siete, non sarà una chioma più o meno folta a rendervi una persona migliore o peggiore.