Biodigestore, Aquino (Noi Campani): “No a Pianodardine”

Un coro di no al Biodigestore di Chianche

Avellino,11 set. – “Il manager di IrpiniaAmbiente, Matteo Sperandeo, propone Pianodardine quale sede idonea per ospitare il biodigestore, ma Sperandeo sa cosa è un biodigestore?”. Lo dichiara in una nota il segretario provinciale Irpino di Noi Campani, Ciro Aquino, in merito alla proposta di delocalizzazione del biodigestore a Pianodardine.
“Evidentemente – spiega Aquino – ancora una volta si immagina di trasformare Pianodardine nella discarica della provincia di Avellino, dimenticando che questa area ha già subito forti penalizzazioni dal punto di vista ambientale con la concentrazione di aziende e rifiuti”. “Del resto – aggiunge l’ esponente di Noi Campani – non comprendiamo come si possano avanzare proposte senza studi tecnici di compatibilità territoriale e senza alcuna infrastruttura adatta a gestire il surplus. Siamo contrari nel merito e nel metodo. La fretta di spendere miliardi di euro di finanziamenti conduce a fughe in avanti senza senso. Prima di costruire una struttura di questo genere a pochi metri dal centro abitato che può creare  problemi bisognerebbe potenziare prima la raccolta differenziata e immaginare un vero ciclo integrato dei rifiuti. Presidente della Provincia Biancardi conosce la volontà del suo manager? O preferisce mandare avanti i soldati in attesa di preparare la ritirata? Mi auguro che i comitati ambientalisti siano accanto a noi in questa battaglia per un’Irpinia green”, conclude Aquino.