Home Economia & Lavoro Banca Etruria, Codacons: Bene Indennizzo anticipato , ma deve valere per tutti

Banca Etruria, Codacons: Bene Indennizzo anticipato , ma deve valere per tutti

ASSOCIAZIONE LAVORA A RICORSO COLLETTIVO AL TAR DEL LAZIO: RISPARMIATORI POSSONO ADERIRE FINO ALL'11 GENNAIO

Il Codacons promuove l’idea di un indennizzo anticipato per i risparmiatori di Banca Etruria coinvolti nel salvataggio dell’istituto, ma i risarcimenti devono essere integrali e devono valere per tutti. Lo afferma l’associazione dei consumatori, commentando le indiscrezioni pubblicate da La Repubblica. “Non accetteremo la politica del “due pesi e due misure” perché è evidente che tutti i risparmiatori hanno subito il medesimo danno, ossia l’azzeramento del valore dei titoli, e tutti devono essere risarciti allo stesso modo – spiega il Presidente Carlo Rienzi – In caso contrario ci troveremmo di fronte ad un pericoloso precedente, dove un illecito viene punito in modo diverso a seconda della vittima”. Il Codacons sta poi ultimando il ricorso collettivo al Tar del Lazio per ottenere l’annullamento dei decreti di Bankitalia che hanno disposto l’attuazione della legge sulle banche. “Tutti i risparmiatori danneggiati dal salvataggio di Banca Etruria, Banca Marche, Carichieti e Carife possono aderire entro il prossimo 11 gennaio al ricorso collettivo per contrastare la legge sul bail-in, attraverso la pagina pubblicata sul sito www.codacons.it – spiega il Presidente Carlo Rienzi – Lo scopo è quella di portare l’assurda legge dinanzi la Consulta e ottenerne l’annullamento per manifesta incostituzionalità”.

PUBBLICITÀ