Home Attualità Avellino, studenti in piazza per il clima: “Niente sconti sul nostro futuro”

Avellino, studenti in piazza per il clima: “Niente sconti sul nostro futuro”

Si è tenuto oggi ad Avellino il 4° sciopero globale per il futuro, promosso dal movimento Friday For Future Avellino capeggiato dalla studentessa Mariapia
Oliviero, che ha visto scendere in piazza tantissimi studenti degli istituti della città irpina. Almeno 300 gli alunni scesi in strada, che, armati di slogan e cartelloni hanno pacificamente manifestato per le vie del capoluogo campano, con un solo denominatore comune, basta inquinamento, basta sottovalutare l’allarme globale sui cambiamenti climatici. Le stesse anomalie climatiche, secondo gli studenti, che continuano a provocare effetti disastrosi sul pianeta, non ultimi i casi accaduti nel giro di pochi mesi a Venezia, Matera, Reggio Calabria e Catania. Pesanti cambiamenti climatici dovuti in particolar modo all’inquinamento derivante dai combustibili fossili, responsabili secondo gli studenti, “Della lenta ma inesorabile distruzione del pianeta”.Durante il corteo, partito alle 9.00 dal Liceo Imbriani e che ha visto partecipare vari istituti della cittadina Avellinese, sono stati esposti manifesti e cartelloni con frasi pro-ambiente. Si è discusso inoltre di tematiche importanti riguardanti il futuro dei giovani che, con l’ampia partecipazione alla manifestazione odierna, hanno ancora una volta dimostrato consapevolezza nei confronti di tematiche oltremodo importanti. Giovani desiderosi di un reale cambiamento, fatto di green economy e sostenibilità ambientale. La consapevolezza e la speranza di vivere in un futuro migliore, slegato dalle lobby legate alle energie non rinnovabili. Le stesse, che spesso celano loschi interessi, piuttosto che salvaguardare la salute delle persone e soprattutto del pianeta su cui esse vivono.