Home Avellino Sport Avellino Brescia 3-3, le pagelle dei lupi

    Avellino Brescia 3-3, le pagelle dei lupi

    I lupi non sanno più vincere. Il Brescia di Boscaglia spaventa i biancoverdi che però acciuffano il pari. Il finale dice 3-3. Sul banco degli imputati la coppia di centrali difensivi e Visconti.

    Frattali 6,5: esente da colpe su tutti i gol del Brescia. Salva i lupi prima dal 4-2 con una grande parata su colpo di testa di Antonio Caracciolo. Poi a tempo quasi scaduto compie un miracolo vero e proprio sull’airone Caracciolo. Come al solito, portierone!

    adv

    Nica 6: si propone bene in fase offensiva con qualche buon inserimento e buoni cross, nella ripresa sfiora il gol con una bella iniziativa personale. Deve però migliorare molto in fase difensiva.

    Rea 4,5: insicuro, macchinoso, in grosse difficoltà. Deve fare assolutamente meglio. Sia Geijo che Caracciolo non trovano il centrale ottimo che si era visto a Livorno e non hanno grossi problemi a superarlo.

    Ligi 5: mezzo voto in più solo per il salvataggio nel finale di gara. Per il resto appare molto impreciso e insicuro.

    adv

    Visconti 4,5: si perde spesso i giocatori di sua competenza e non a caso Kupisz lo punisce. Qualche cross in fase offensiva ma nulla di più. Deludente.

    D’Angelo 6: il guerriero di Ascea ha il merito dell’assist ad Arini per il vantaggio biancoverde. Alla lunga però cala. Deve ritrovare la forma migliore. (dal 62′ Bastien 7: entra e dopo due minuti fa rivivere i tempi di Juary: slalom fantastico tra la difesa bresciana e sinistro preciso che fa esplodere il Partenio. Merita sicuramente qualche minuto in più).

    Jidayi 6,5: molto bene. Un giocatore su cui Tesser puntava, indispensabile. Corre, pressa, smista palloni. Sta entrando in forma. Può solo migliorare!

    Arini 7.5: il migliore. Guerriero e lupo vero. Gara da incorniciare. Pressa e corre fino al 95°. Grande inserimento con il gol dopo pochi minuti. Peccato per l’errore in occasione del pari del Brescia. Merita solo applausi.

    Insigne 7: nonostante gli acciacchi, gioca, corre, cerca di creare superiorità. In molti lo criticano, la realtà però dice che è l’unico giocatore in grado di puntare l’uomo. Apre lui per D’Angelo sul vantaggio irpino e senga il provvisorio 2-1. Furetto. (dall’85’ Zito s.v.: molto impacciato e ancora lento fisicamente, non giudicabile).

    adv

    Trotta 5.5: All’inizio sembra scatenato. Alla lunga però cala. Grave errore il gol divorato a pochi passi. E’ da serie A?

    Tavano 6: tutti si aspettano i gol. Prima o poi arriveranno.  Si impegna tanto e gioca bene. Si vede che è un giocatore di ben altra categoria e il pubblico rumoreggia alla sua uscita dal campo contro Tesser perchè voleva uscisse Trotta. Applausi per lui. Forza Ciccio. (dal 62′ Mokulu 6: si impegna come al solito ed entra subito in gara: purtroppo però anche per lui i gol latitano ed è sfortunato quando a tu per tu con Minelli colpisce il paloottimo).

    All.Tesser 6: il suo Avellino gioca bene ed è in crescita. La fase difensiva però è da incubo: le responsabilità non sono tutte sue. Nemmeno Mourinho con questo materiale farebbe meglio.