Alessandra Moretti si dimette da capogruppo del Pd

Foto Roberto Monaldo / LaPresse 02-07-2014 Strasburgo (Francia) Politica Prima sessione plenaria del Parlamento Europeo Nella foto Alessandra Moretti (pd) Photo Roberto Monaldo / LaPresse 02-07-2014 Strasbourg (France) First Plenary Session of the European Parliament In the photo Alessandra Moretti

Il Partito Democratico veneto perde pezzi, questa volta a dimettersi è Alessandra Moretti. Alla base delle dimissioni le polemiche per suo viaggio in India. E sulle dimissioni Alessandra Moretti dichiara : “Ritengo opportuno non esporre i colleghi a strumentalizzazioni di sorta e, pur avendomi loro rinnovato la fiducia, credo sia doveroso tutelare la coesione della squadra in Regione e nel contempo dare un segnale ai cittadini”.

Nei giorni lei era in India, il Consiglio regionale veneto discuteva il bilancio. Moretti, ex vice sindaco di Vicenza ed ex eurodeputata, verrà sostituita da Piero Ruzzante, attuale vice capogruppo. Alessandra Moretti resta comunque consigliere regionale. Su Facebook aveva lasciato un messaggio di scuse: “Avevo programmato il viaggio in India diverse mesi fa, insieme a mio papà. Eravamo invitati al matrimonio di una persona a noi molto cara e abbiamo accettato con piacere l’invito, anche perché l’agenda del Consiglio regionale del Veneto, al momento dell’invito stesso, era libera. Ho fatto, evidentemente, la scelta sbagliata. Chiedo scusa per aver deluso le persone che mi hanno dato fiducia e che ho mancato di rappresentare in questi quattro giorni”. Nello stesso post,Alessandra Moretti in un inciso, scriveva di non essersi messa in malattia, “come sostiene qualche malalingua. Non sono stata presente in aula e pertanto non ho percepito alcun gettone di presenza come previsto dai regolamenti del Consiglio regionale per i consiglieri assenti”.