Home Cultura Wonderwall Event – Con la musica in un viaggio senza barriere

Wonderwall Event – Con la musica in un viaggio senza barriere

Incontro, unione, cosmopolita, queste sono solo alcune delle parole che descrivono al meglio un evento sensazionale del tutto senza confini.
“A music journey”, un viaggio nel cuore della musica, un viaggio coinvolgente che abbraccia generi musicali per lo più differenti, rappresentati da artisti esemplificativi.
Un viaggio alla scoperta delle forme primarie di ciò che noi oggi definiamo “musica”, che si compone di suoni, forme e parole che racchiudono l’essenza di culture e popoli diversi.
La meraviglia di un suono, una nota, una luce primaria che è in grado di sprigionare la trasparenza e la totalità di un messaggio, di una testimonianza che prima di definirsi musicale, si classifica come sociale e dunque umana.
Wonderwall Event esprime l’idea di un viaggio senza barriere, senza confini che attraverso la musica permette a ciascuno di noi di addentrarsi in realtà fin’ora inesplorate, realtà ignote, ampliando dunque i nostri orizzonti non solo musicali, quanto piuttosto culturali e sociali.
L’interconnessione di culture e successivamente di generi musicali differenti lo definisce come cosmopolita, un incontro di luoghi, orizzonti e sensazioni inconfondibili, attraverso cui è possibile internazionalizzarsi, provando un nuovo sapore di libertà e vastità.
L’evento avrà luogo presso il Teatro d’Europa di Cesinali (AV) che vedrà dunque la partecipazione di 5 artisti diversi provenienti da 5 Paesi differenti, che daranno vita ad un live unico e dal forte impatto emozionale, caratterizzato dall’alternarsi di quest ultimi sul palco, in cui avranno modo di mostrare la loro arte e il loro talento in un gioco di forme, colori e suoni propri del genere musicale che essi stessi rappresentano.
L’unione e la mescolanza di generi, forme e colori renderanno l’atmosfera sul palco suggestiva e vivida, tanto da permettervi l’annullamento di ogni percezione e contatto con la realtà, per lasciarsi così trasportare da un flusso di sensazioni e suoni in molteplici realtà parallele.
Gli artisti che vedremo esibirsi sul palco racconteranno se stessi attraverso la loro musica, lasciando che ogni singolo suono si esprimi da se.
Tra i primi ci sono Jami Hilton, musicista blues sudafricano, il quale iniziò a suonare da autodidatta all’età di 14 anni, perfezionando gli studi negli Stati Uniti e in Scozia, iniziando nel 2010 la sua carriera da solista.
A seguire abbiamo Fabio Schember, un cantautore campano agli esordi, che iniziò la sua carriera da autodidatta all’età di 16 anni, suonando dapprima il pianoforte e in seguito la chitarra.
La sua musica risente fortemente dell’influenze dei più talentuosi artisti del cantautorato italiano come Francesco De Gregori, Lucio Battisti e tanti altri, dando così nuovamente voce alla tradizione della grande canzone d’autore italiana.
Altro protagonista del nostro viaggio è Camille Paul, musicista nato in una piccola città vicino Varsavia; egli è cresciuto ascoltando la voce di sua madre e influenzato dalla musica anni 70′ e 80′, che hanno contribuito a consolidare ulteriormente la sua passione per la musica e in particolare per il genere pop.
Abbandonò il college all’età di 16 anni per seguire tale passione, decidendo così di trasferirsi a Londra dove fu influenzato da alcuni artisti di strada che sono soliti costernare le stradine periferiche della città.
Acquistò i primi strumenti e iniziò a suonare come artista di strada a Shoreditch.
Sacrificio, devozione e costanza sono state le basi su cui ha costruito se stesso come artista e la sua musica.
A seguire vi è Alejandro Hearne, conosciuto come “Bonio Red”, è un compositore solista argentino di musica Reggae, nel corso di questi anni ha collaborato con più gruppi, fin quando nel 2015 dopo essersi trasferito in Italia decise di iniziare una carriera da solista.
Per finire abbiamo Jack Llyod, musicista britannico, il quale iniziò a suonare all’età di 8 anni e all’età di 17 anni è stato il cantante dei The grade, band con cui è stato in tour per tutta l’Inghilterra, lasciandosi ispirare poi da band come Muse, Radiohead, Coldplay e altre ancora.
A seguito della divisione della band si trasferì a Londra iniziando una carriera da solista.
Cesinali farà dunque da sfondo ad un evento di natura internazionale, dove all’interno di una piccola realtà quale la nostra assisteremo alla mescolanza di culture, tradizioni e suoni provenienti da altri popoli.
Cesinali apre così le porte al mondo,lasciandosi trasportare dal ritmo e dal suono di culture “estranee” alla nostra.
“Wonderwall – A music Journey” rappresenta dunque l’occasione attraverso cui risulti possibile andare oltre ogni limite e come in questo caso, oltre ogni confine, pur restando fermi.
Saranno sufficienti un posto a sedere al teatro, giochi di luci e suoni per poter guardare attraverso nuove prospettive e lasciarsi trasportare.
“Se volete conoscere un popolo, dovete ascoltare la sua musica.”
Così come afferma Platone la musica è uno dei più potenti strumenti di interconnessione tra popoli, pertanto conoscerne la cultura e la tradizioni musicali, sottintende conoscenza e interesse verso quest ultimi.
Pertanto innovazione e sviluppo sono i pilastri portanti su cui nasce e prende forma l’evento, connettendo sullo stesso beat popoli, tradizioni e culture diverse.
Questo campo espressivo quale appunto la musica, è uno degli strumenti attraverso il quale è possibile dare forma all’espressività, voce alle emozioni, eternità all’anima, in quanto l’arte in tutte le sue forme resta tale nel tempo, non muta ciò che esprime e si tramuta in una chiara testimonianza di un vissuto di uno o più individui.
“Wonderwall” è dunque il binomio perfetto che unisce in un’unica entità due elementi distinti quale appunto il viaggio e la musica, trattandosi non di un viaggio fisico, bensì di un viaggio sensoriale, composto da tonalità delicate, dalla ritmicità degli anni 60′ e 70′ per arrivare infine al “New Pop”.
Un viaggio dove i sensi saranno protagonisti, accompagnati da un pizzico di immaginazione che permetterà a ciascuno di noi di allontanarsi per un attimo dalla realtà alla scoperta di nuovi orizzonti.
Prenotate il vostro biglietto e mettetevi comodi, lasciate che la musica faccia il resto.
Buon viaggio!

PAGINA EVENTO FB: https://www.facebook.com/events/412352722847233/
PAGINA INSTAGRAM: https://www.instagram.com/wonderwallevent/

ACQUISTA SU EBAY
Io, lui e nessun altro - Romanzo sulla dipendenza affettiva