Home Italia & Esteri Attentati in Belgio, individuati i due kamikaze: Arrestato un sospetto ma non...

Attentati in Belgio, individuati i due kamikaze: Arrestato un sospetto ma non è l’artificiere

Esteri –  Sono stati individuati gli attentatori suicidi  dell’aeroporto di Zaventem di Bruxelles,  sono stati identificati  Khalid e Brahim fratelli Bakraui, secondo fonti della polizia citate dalla televisione di stato belga, RTBF. I fratelli erano già noti ai servizi di sicurezza per reati comuni e, come registrato dai mezzi belga La Libre erano collegati nella rete terrorista degli attentati di Parigi. Uno dei fratelli, Khalid, aveva affittato sotto falso nome una stanza nei pressi di Dries Forest Street , già teatro di una sparatoria con la polizia il 15 marzo scorso. L’identificazione dei due kamikaze è stata resa nota dalla polizia belga. Arrestato sospetto . Non è Najim Laachraoui l’uomo arrestato dalla direzione delle Unità Speciali (Dsu) della polizia belga. L’uomo più ricercato d’Europa resta a piede libero. La smentita arriva dallo stesso quotidiano che aveva dato la notizia, il belga Derniere Heure. Laachraoui è il terzo uomo che compare nella foto della videosorveglianza dell’aeroporto insieme ad altri due vestiti di nero e morti negli attacchi suicidi. Il procuratore federale ha annunciato una conferenza stampa alle 13

LA RICOSTRUZIONE

Una doppia esplosione si è verificata all’aeroporto Zaventem di Bruxelles. Si tratta di un attentato terroristico. I morti sono almeno 11, numerosi i feriti. Testimoni riferiscono di aver udito urla in arabo prima delle due esplosioni. Una seconda esplosione è avvenuta poco dopo nella stazione Maelbeek della metropolitana, causando 20 vittime. Le autorità belghe hanno lanciato il piano catastrofi e lo stato di guerra. Caccia ai terroristi, le ricerche hanno avuto luogo soprattutto a Schaerbeek, grazie alle dichiarazioni di un tassista belga. Nell’abitazione sono stati ritrovati un ordigno esplosivo contenente chiodi e prodotti chimici e una bandiera dello Stato Islamico. In Belgio lo stato di allerta è a livello 4, il premier belga ha indetto 3 giorni di lutto nazionale.

PUBBLICITÀ