Home Salute Staminali, nel mondo più di 30mila trapianti di sangue cordonale

Staminali, nel mondo più di 30mila trapianti di sangue cordonale

Salute- Secondo i dati sui trapianti delle cellule staminali prelevate dal cordone, sono circa 30 mila i trapianti effettuati. Attraverso i trapianti delle cellule staminali, sono state curate circa 80 importanti patologie. Il traguardo è stato confermato da Eliane Gluckman, una delle più influenti tra gli esperti mondiali di trapianto cordonale, calcolando i numeri relativi all’anno 2015.
Le banche di sangue cordonale sono strutture nelle quali vengono trattate e conservate le unità di sangue del cordone ombelicale raccolte a scopo solidaristico o dedicato. in seguito a donazione. Sono anche le strutture che si occupano della distribuzione delle unità di sangue cordonale presso i Centri Trapianto di midollo osseo, dove il paziente, per il quale l’unità è stata selezionata, è ricoverato.

In Italia, le banche di sangue cordonale, istituite esclusivamente all’interno di strutture pubbliche, svolgono la loro attività in base a standard di qualità e sicurezza definiti a livello nazionale ed internazionale.
La rete nazionale italiana (ITCBN, Italian Cord Blood Network), istituita formalmente con il D.M. 18 novembre 2009, è attualmente composta da 19 banche, distribuite su tutto il territorio nazionale, ed è coordinata a livello centrale dal Centro Nazionale Sangue in collaborazione con il Centro Nazionale Trapianti, per i rispettivi ambiti di competenza.

PUBBLICITÀ

Le unità di sangue di cordone ombelicale raccolte per trapianto allogenico vengono definite:

UNRELATED: da donatore non familiare
RELATED: da donatore familiare (fratello/sorella)
DEDICATO/AUTOLOGO: da donatore familiare (come regolamentato dal D.M. 18 novembre 2009).

La versatilità delle staminali cordonali,da la possibilità di usare più di un campione e avere quindi la quantità di cellule necessarie per curare pazienti adulti.