Home Territorio Sportello Autismo a Solofra: Intesa con l’associazione INAU

Sportello Autismo a Solofra: Intesa con l’associazione INAU

Una risposta per incotrare l' Autismo

“Così ampliamo e potenziamo sempre più il raggio d’azione dei servizi sociali messi in campo da questa Amministrazione. Aver formalizzato questo rapporto permetterà di essere maggiormente vicini a quelle famiglie che vivono la disabilità”. Così Michele Vignola, sindaco di Solofra, commenta il neo protocollo d’intesa tra l’Associazione senza fini di lucro ‘InAu – Incontra Autismo’ e l’Ente di Palazzo Orsini. La collaborazione istituzionalizza (con delibera di Giunta licenziata il 18 febbraio 2016) un percorso relazionale fra le parti già iniziato due anni fa. “Il 10 dicembre 2014 – ricorda il primo cittadino – concedemmo all’Associazione di via Turci dei locali ubicati presso la sede della Commissione Pari Opportunità sita a Palazzo Sant’Agostino per poter svolgere le proprie attività”. “Visto – continua – l’importante compito a cui è chiamata ad operare l’Associazione e i risulti positivi che finora ha raggiunto, abbiamo deciso di stipulare questo protocollo d’intesa, grazie anche alla fattiva collaborazione dell’assessorato comunale alle Politiche Sociali, coordinato da Pasquale D’Onofrio. La sottoscrizione dell’accordo dà, dunque, all’InAu la possibilità di proseguire nella propria attività sul territorio solofrano, mediante uno sportello fisico, ubicato sempre presso Palazzo Sant’Agostino, dove incontrare e aiutare quei nuclei familiari alle prese, in particolar modo, con i disturbi dello spettro autistico. Entusiasta della partnership Francesca Gaeta, presidente dell’Associazione ‘InAu – Incontra Autismo’. “Questo accordo bilaterale – dice – ci permette di svolgere un’importante attività sociale, in modalità totalmente gratuita, per il territorio. E il Comune di Solofra ci consente di farlo, mettendoci a disposizione le infrastrutture logistiche  dove esercitare i nostri interventi a beneficio e a supporto di quell’utenza che ne ha bisogno”.