Sanità, De Luca ad Avellino per un convegno. Presente anche la città di Montoro

Convegno sulla stato della sanità in Irpinia ieri ad Avellino, organizzato dalla locale Asl e dal Moscati. Presente all’incontro anche il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, che si è soffermato sui diversi aspetti e sui diversi problemi: “Siete un po’ squinternati qui ad Avellino, litigate unica ogni qual volta fate un Consiglio comunale…”.

Tanti gli esperti sanitari presenti, dirigenti, sindaci e riferimenti politici locali del Pd, i consiglieri regionali Enzo AlaiaCarlo Iannace, Maurizio Petracca,  il presidente del Consiglio regionale Rosetta D’Amelio, il sindaco di Avellino Paolo Foti, il presidente della Provincia Domenico Gambacorta, il presidente dell’Ordine dei Medici di Avellino Giuseppe Rosato, l’ex senatore Enzo De Luca, il deputato del Pd Valentina Paris, il Prefetto Carlo Sessa, il presidente del Pd irpino Roberta Santaniello. In platea tra i vari anche Carmine De Blasio, Francesco TodiscoLello De Stefano, l’ex sindaco di Avellino Giuseppe Galasso, oltre che il consigliere regionale alla Sanità Enrico Coscioni e i due nuovi direttori generali di Asl e Moscati, Maria Morgante e Angelo Percopo. De Luca ha parlato dei progetti in atto: “Stiamo lavorando per cercare di uscire dal commissariamento nel 2017. Dal punto di vista dell’equilibrio funzionario la sanità campana c’è, ma siamo ancora indietro sulle prestazioni e dobbiamo necessariamente potenziare i Lea (livelli essenziali di assistenza). Fra le tante porcherie del passato, ad esempio, c’è l’approvazione dei conti consuntivi e dei documenti contabili delle Asl. È assurdo quello che abbiamo trovato al nostro arrivo. In ogni caso, il lavoro di rinnovamento in corso: noi però andremo avanti come un carro armato al servizio dei cittadini, per riorganizzare non solo la sanità campana, ma migliorare le prestazioni ed eliminare quello che abbiamo ereditato. Stiamo lavorando su ipotesi di soluzioni della vicenda forestali, mi auguro di risolvere la questione in pochissimi giorni. Per quanto riguarda il Centro per l’Autismo di contrada Valle faremo di tutto per riaprirlo e renderlo un centro di eccellenza unico in Campania. Sulle questioni cittadine, De Luca è chiaro: “Siete un pò squinternati, ogni volta che si legge di un Consiglio comunale o di una assemblea qui, vengono fuori note di litigi. Vi fate prendere da queste cose e non vi rendete conto che siete un’eccezione positiva. Da voi c’è un livello di correttezza più che garantito, si respira un clima diverso rispetto ad altre realtà della nostra Regione, un clima da grande famiglia”.

Seduti in prima fila all’hotel De La Ville ad ascoltare De Luca, c’erano anche i rappresentanti dell’Amministrazione Comunale di Montoro: il Sindaco Mario Bianchino, gli assessori Raffaele Guariniello ed Enzo Pecoraro e il vice comandante della Polizia Municipale, Pietro Paradiso.

de-luca-avellino-1