Home Economia & Lavoro Pensioni ultime / Lavoratori Precoci e usuranti. Damiano: modifica Legge Fornero

Pensioni ultime / Lavoratori Precoci e usuranti. Damiano: modifica Legge Fornero

ULTIME NOTIZIE PENSIONI/ Pensione anticipata e precoci, novità Damiano: Legge Fornero sarà modificata

Le ultime novità al 27 settembre 2016 sui lavoratori precoci e le #Pensioni anticipate arrivano per l’ennesima volta da Cesare Damiano, esponente del PD e Presidente della Commissione Lavoro. Aldilà del colore politico Damiano è stato uno dei pochi che negli ultimi anni ha cercato realmente di trovare una soluzione alla riforma Fornero, fornendo buone proposte di legge spesso accantonate dal suo stesso partito.

Oggi dalla trasmissione Coffee Break su LA7, Damiano si toglie qualche sassolino dalla scarpa affermando come già tre anni fa avesse presentato un decreto legge molto simile all’APE per modificare la legge Fornero, allora deriso, oggi apprezzato.

Pensioni precoci, news Damiano: quota 41 costo elevato, arriverà lo sconto contributivo

Damiano, ospite alla trasmissione Coffee Break di La 7, non nega che potrebbero esserci dei problemi di costo nel sostenere l’intervento in favore dei lavoratori precoci, “è obbiettivamente una misura molto costosa”. Tuttavia in attesa dell’ultimo e decisivo incontro tra il governo e le sigle sindacali del 27 settembre, Damiano assicura che in considerazione dell’attuale soglia pensionistica dei 42 anni e 6 mesi, i precoci riceveranno uno sconto per poter uscire dal mondo del lavoro in modo flessibile e meno traumatico.

Cesare Damiano ha inoltre confermato l’adeguamento pensionistico per coloro i quali già sono in pensione con un contributo minimo. La ormai nota no tax area, tra pensionati e lavoratori dipendenti, prevederà l’introduzione della quattordicesima come ulteriore misura previdenziale riferita al solo reddito personale e non del nucleo familiare. A tal proposito ci sarà dunque un aumento sia dell’importo che dei beneficiari.

Pensione anticipata, precoci.

Damiano infine ha sottolineato come bisogna allargare la categoria dei lavoratori usuranti. Maglie più larghe per i lavori usuranti
Dovrebbero inoltre allargarsi le maglie, per quanto concerne i cosidetti lavori usuranti, facendo rientrare probabilmente categorie come quelle dell’edilizia, maestre d’asilo e degli infermieri. Si è parlato poi dei lavoratori precoci e dell’aumento delle pensioni più basse confermando l’intenzione di intervenire con la somma aggiuntiva, la cosiddetta quattordicesima per coloro che hanno redditi personali complessivi fino a mille euro al mese.