Home Territorio Palio Montoro, vince la sportività e la passione, nonostante la pioggia!

Palio Montoro, vince la sportività e la passione, nonostante la pioggia!

Nonostante la pioggia lo show must go on

Montoro – Cosa rende grande una comunità? Beh senza dubbio le persone che la vivono quotidianamente, le stesse che provano, con tanti sacrifici, a dare un colore diverso in ambienti, soprattutto al sud, ancora troppo grigi. Ed ecco che l’idea del Palio Montoro, giunto alla quinta edizione, è riuscita a raccogliere in poco più di una settimana la vera essenza di comunità, dallo stare assieme, partecipare per un fine comune, la socialità e l’unione. In questo scorcio di fine estate oramai le maggiori festività sono finite in soffitta in attesa della spolverata nel 2017. C’è però chi resiste. Una manifestazione dedicata ai giovani montoresi: in questa edizione hanno risposto all’appello 650 ragazzi, provenienti da gran parte delle frazioni del popoloso comune irpino. Un evento spontaneo, creativo, iniziato il 23 agosto e che vedrà la sua conclusione con la tradizionale processione di San Nicola alla frazione Piano, patrono di Montoro, simbolo di “unione e comunità” delle due storiche fazioni che da antiche origini hanno ritrovato nel credo cattolico un unico Comune.

Il Palio Montoro ha proposto tanti eventi nel corso della settimana, sia sportivi che culturali. Dai classici tornei di calcetto e volley, alle giornate dedicate alla cultura, con tematiche delicate come l’inquinamento e la prevenzione della salute. In primo piano l’attesissima sfilata dei giovani, che con accurata dovizia hanno risposto egregiamente ai temi trattati: riciclo,creatività e storicità, rendendo l’intera serata di gala emozionante ed apprezzata da tutti i presenti.

montorolive

A partecipare sono state 8 squadre di giovani Montoresi: Torchiati, Via campetto never dres, Cocomeros Piano, Viale Gramsci Preturo, Caliano Sant’Antonio Abate,Forum dei Giovani, Via Gancio Arciconfraternita, Dodolandia Piazza di Pandola.

Presidente di giuria, Giovanna Tortora, insieme ad Anna Ansalone, Esposito Gaia e Alfredo Galdieri. A presentare la serata Antonio Russo.

Aspetti da valutare: Abito ecologico, scenetta film e abiti da sposa più antichi.

PUBBLICITÀ

fasce

La serata è iniziata a Piano, davanti all’incantevole Municipio di piazza Pironti. Luci e musica di sottofondo hanno fatto da cornice all’ottimo lavoro organizzativo per allestire l’intero evento, sfidando apertamente le precarie condizioni meteo. Una location outdoor che destava invidia ai più famosi red carpet di alta moda, che poteva in egual modo essere allestita in una struttura al coperto e capiente, se non fosse stato per la burocrazia.

Purtroppo è consentito sfidare la natura, tuttavia non è detto che si vinca! Anzi, spesso accade l’esatto contrario. Alla prima uscita in abiti ecologici, s’intravedono le prime gocce di pioggia, la manifestazione viene sospesa: una pioggia copiosa chiude definitivamente la sfilata, i vestiti di cartapesta e giornali si sbriciolano sotto le gocce d’acqua inarrestabili. Gli ospiti corrono al riparo, nel cuore l’amarezza delle squadre in gara che si erano preparate all’evento da più di una settimana.

E’ dallo sconforto che nasce la Sportività, anche sotto la pioggia i calciatori continuano a giocare”, ed è quello che i temerari giovani montoresi hanno fatto, The Show Must Go On.

PUBBLICITÀ

Senza timori e scoraggiamenti (era infatti pronto il piano B, viste le previsioni metereologiche) trasferimento in massa presso la sede del Forum dei Giovani, alla frazione Misciano. Sede accogliente, spettatrice di umiltà e sportività, valori che a Montoro hanno conquistato il primo posto sul podio. Un’improvvisazione da record e lo spettacolo continua, tra la meraviglia degli spettatori di fronte alla meticolosa creatività degli abiti ecologici, alla comicità delle scenette da film “versione live montorese”, alla storicità di abiti da “sposa e sposo” dei primi anni ‘50. Uno spettacolo per gli occhi e per il cuore.

spose

In gara 4 fasce in palio. Anche qui non poteva mancare il bello della diretta, due fasce assegnate con un pari merito. Al quarto posto i ragazzi di Caliano Sant’Antonio Abate, al terzo Torchiati, secondi pari merito Preturo e Forum dei Giovani: a vincere la gara i Cocomeros Piano. Una vittoria che servirà alle squadre in gara ad aggiungere ulteriori punti alla loro classifica, che saranno sommati agli altri conquistati nelle sfide precedentemente disputate.

Chi vincerà il Palio Montoro? Lo scopriremo venerdì sera, prima della solenne processione in onore di San Nicola: in bocca al lupo a tutti i giovani montoresi.