Home Salute Nutrici è la Banca del Latte Umano Donato della Clinica Mangiagalli di...

Nutrici è la Banca del Latte Umano Donato della Clinica Mangiagalli di Milano.

COSA È UNA BANCA DEL LATTE:

La Banca del Latte Umano Donato è un servizio sanitario che si propone come centro di selezione, raccolta, trattamento e distribuzione di latte materno donato, a neonati prematuri e neonati con particolari problematiche, che non possono riceve il latte direttamente dalle proprie madri. Le attività delle Banche del Latte sono la promozione dell’allattamento al seno, la donazione del latte umano, la diffusione di informazioni sull’utilità del latte umano, attività di ricerca per migliorare gli aspetti nutrizionali del neonato prematuro.

COSA FA UNA BANCA DEL LATTE:

Il personale medico della Banca del Latte selezionerà accuratamente le donatrici mediante un questionario sullo stile di vita ed uno screening ematologico. Sono accettate come donatrici solo donne in buona salute e che conducono uno stile di vita sano. Il latte preso in carico dalla Banca, viene scrupolosamente e ripetutamente controllato, pastorizzato e conservato in modo idoneo per distribuirlo gratuitamente ai neonati prematuri ed ai neonati con particolari problematiche, ricoverati nei reparti di Terapia Intensiva Neonatale, sotto precisa prescrizione medica.

PUBBLICITÀ

 

IL PROGETTO:

Negli ultimi decenni si è assistito ad un progressivo aumento dei nati vivi di peso inferiore ai 1500g. Questi neonati costituiscono ad oggi, la maggioranza dei pazienti ricoverati nella Nostra Unità di Terapia Intensiva Neonatale. Il latte materno è l’alimento ottimale per la nutrizione di tutti i neonati inclusi i neonati prematuri ed affetti da patologia in quanto promuove un’adeguata crescita, fornisce molteplici benefici sia a breve che a medio-lungo termine e favorisce un migliore sviluppo neurocognitivo rispetto al latte di formula. Quando il latte della propria mamma non è disponibile, la miglior alternativa è rappresentata dal latte umano donato di Banca. Per la nutrizione dei neonati prematuri ricoverati nella Nostra Unità Operativa, occorrono circa 1500L di latte materno donato all’anno. Per rispondere alle esigenze di questi neonati nasce Nutrici, la Banca del Latte Umano Donato della Clinica Mangiagalli di Milano, grazie alla collaborazione tra Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico ed Esselunga ed alla partecipazione dell’associazione AISTMAR Onlus.
Nutrici si aggiunge alle 2 Banche del Latte già esistenti sul territorio Milanese, rendendo Milano l’unica città Italiana con un network di 3 Banche del Latte.

IL LATTE MATERNO:

Il latte materno è l’alimento ottimale per la nutrizione di tutti i neonati. Numerose evidenze scientifiche documentano l’importanza ed i vantaggi della nutrizione con il latte materno sia per il neonato sano nato a termine, sia per il neonato con patologie e/o nato prematuro. La sua composizione risponde il più possibile alle molteplici esigenze del lattante, modulandosi in ogni fase della sua crescita. La peculiarità dei nutrienti, le componenti enzimatiche ed ormonali, i fattori di crescita ed anti-infettivi lo rendono un alimento unico ed inimitabile, consentendo numerosi benefici sia a breve che a medio-lungo termine (protezione da malattie immuno-allergiche, cardiovascolari, metaboliche) e favorendo uno sviluppo neurocognitivo migliore rispetto al latte di formula. In assenza del latte della propria mamma, la miglior alternativa è rappresentata dal latte umano donato di Banca in quanto favorisce una migliore tolleranza alimentare e riduce l’incidenza di una serie di patologie che possono compromettere la crescita, lo sviluppo e la sua sopravvivenza. Promuove inoltre lo sviluppo cerebrale migliorando gli aspetti neurocognitivi. L’utilizzo del latte umano donato determina una riduzione della durata della degenza ospedaliera ed offre una protezione a medio-lungo termine sul rischio cardiovascolare e metabolico.

I BAMBINI PREMATURI:

Il neonato prematuro è un neonato la cui nascita avviene prima del termine completo della 37^ settimana di gestazione.

In Italia nascono circa 40.000 prematuri l’anno e di questi circa l’ 1% ha un peso alla nascita inferiore a 1500g.
Presso la Clinica Mangiagalli della Fondazione Irccs Ca’ Granda nascono ogni anno circa 6500 neonati di questi il 12.0% sono rappresentati da neonati pretermine e il 2% presenta un peso alla nascita inferiore a 1500g.


Un bambino che nasce prima del termine si trova improvvisamente a vivere nel mondo esterno quando non è ancora pronto ad affrontare la vita al di fuori del grembo materno. A causa dell’immaturità dei vari organi ed apparati, può avere numerosi problemi tanto più frequenti ed importanti quanto più prematura è la nascita quali difficoltà a mantenere un’adeguata temperatura corporea, difficoltà respiratorie legate all’immaturità polmonare, maggior rischio di infezioni, di emorragie cerebrali e di retinopatia. Il neonato che nasce prematuramente, interrompe inoltre bruscamente la nutrizione in utero per lui ottimale e si trova quindi anche in una situazione di emergenza nutrizionale. Un’adeguata nutrizione rappresenta pertanto uno dei principali fattori che condizionano non solo lo stato di salute a breve termine ma anche la crescita e lo sviluppo neurocognitivo a distanza. Il latte umano per i neonati prematuri è da considerarsi quindi un vero e proprio supporto terapeutico.

 

IL CENTRO DI NUTRIZIONE:

La Banca del Latte si avvale delle competenze del Centro di Nutrizione a Partenza Neonatale, istituito dal gennaio 2004 allo scopo di approfondire aspetti e problematiche attinenti la gastroenterologia e la nutrizione neonatale, con una specializzazione nella gestione del neonato gravemente prematuro.
L’esigenza di un Centro che si occupa non solo di problematiche nutrizionali cliniche, ma anche della prevenzione di malattie secondarie a malnutrizione, nasce dalla conoscenza che l’estrema criticità di questi piccoli bambini deve essere trattata con massima competenza.
Il centro, gestito da personale medico altamente specializzato, è attrezzato con apparecchiature all’avanguardia, che permette agli specialisti di formulare programmi nutrizionali personalizzati e di monitorare i piccoli pazienti nel tempo.
Il centro di nutrizione, con pubblicazioni su riviste di rilievo nel settore, ha concentrato i suoi studi sulla qualità del latte materno assicurando alla banca del latte un prodotto finale d’eccellenza.

 

CHI PUÒ DONARE:

Tutte le mamme, con una produzione di latte superiore alla quantità necessaria per il loro bambino e che conducano uno stile di vita sano, possono, se lo desiderano, donare il loro latte in eccesso ad una Banca del Latte. E’ consentita la donazione non prima del 15 giorno dal parto e non oltre il 12 mese di vita del proprio bambino.

Maggiori dettagli Nutrici.it