Home Territorio Montoro: sversamenti illeciti nella solofrana, i cittadini pronti a presidiare il torrente

Montoro: sversamenti illeciti nella solofrana, i cittadini pronti a presidiare il torrente

La Regione istituisca un fondo per bonificare i siti inquinati da Montoro ad Avellino, c'è l'emergenza acqua

Montoro – “Siamo stanchi degli sversamenti abusivi nel torrente solofrana, siamo pronti a presidiare il torrente 24 ore no stop, pur di rivedere il fiume trasparente senza veleni”. Ieri sera un comitato dei cittadini si è riunito a Montoro per dibattere sulla “questione solofrana”, attenzionarla sempre per risolvere l’annosa faccenda, e chiedere alle istituzioni  la bonifica del torrente, contrasto alla illegalità degli sversamenti abusivi e un piano di bonifica dei terreni e falde avvelenate. Numerosi i ragazzi e cittadini presenti ieri, presso la sede del Forum dei Giovani di Montoro, si sono riuniti per affrontare la problematica che da giorni è su tutti i media nazionali e locali. Risolvere il problema non in maniera sporadica, ma costruttiva ed è stato questo il filo conduttore dell’incontro ambientalista dei giovani montoresi. “Una questione quella dell’inquinamento da intercettare ai livelli istituzionali superiori, è la Regione che dovrebbe tutelare l’ambiente con un fondo diretto alla bonifica delle falde inquinate, così come ad Avellino nell’ ex area Isochimica come a Montoro, e perchè non unire le forze per chiedere maggiori tutele e bonifica delle acque, si rischia una vera e propria emergenza idrica” ha dichiarato un cittadino attivo, presente alla riunione di ieri sera. Insomma una programmazione ampia e definita in materia di bonifica ambientale, dovrebbe riguardare l’Irpinia e i siti inquinati dalla feroce industrializzazione selvaggia e illegale.