Montoro, divieto di utilizzo dell’acqua per usi non domestici

Con un’ordinanza dello scorso 21 luglio, il Sindaco di Montoro, Mario Bianchino, a seguito anche delle segnalazione dell’Alto calore Servizi SPA, ha disposto l’ordine che “sancisce il divieto di utilizzare l’acqua potabile per usi diversi da quello strettamete domestico, come ad esempio: innaffiamento giardino ed orti, lavaggio veicoli, riempimento vasche, piscine, ecc), e comunque ogni altro uso estraneo alle norme del contratto di erogazione per le forniture ad uso domestico.

Nei confronti degli eventuali trasgressori ci sarà la comminazione di una sanzione amministrativa da un minimo di Euro 25,00 ad un massimo di curo 500,00, ai sensi dell’art. 7 Bis del d. Lgs. nr. 67/2000, cosi come modificato dall’ari 16 – comma I della legge nr. 3/2003, secondo le procedure previste dalla Legge 689/1981.
Tutti i cittadini sono invitati a segnalare nell’interesse della collettività coloro che facciano uso di acqua potabile diverso da quello consentito.
Il Comando Polizia Municipale e tutti gli organi di polizia, nonché i funzionari addetti sono incaricati dell’esecuzione della presente Ordinanza.
La presente Ordinanza venga pubblicata all’Albo Pretorio di Questo comune per giorni 15 e che ne sia data ampia diffusione sul territorio Comunale attraverso affissione di manifesti e pubblicazione sul portale del Comune.

Con l’occasione, si confida nella collaborazione da parte della popolazione tutta, affinché vengano contenuti i consumi dell’acqua.”