Mercato Avellino: Via gli ultimi “esuberi”, possibile un ultimo colpo a sinistra?

Joao Silva è l’ultimo innesto in ordine di tempo in casa Avellino. Dopo il quinto acquisto, ruoli alla mano, il mercato potrebbe essere chiuso. La dirigenza biancoverde è alle prese con gli ultimi “esuberi” da sistemare. Il terzino Simone Petricciuolo, classe ’95 si è accasato al Melfi, con la formula del prestito fino a fine stagione. Ritroverà gli altri due biancoverdi Giron e Soumarè. L’Avellino oggi ha comunicato di aver completato anche l’operazioni di mercato riguardante Gennaro Tutino, attaccante classe ’96, che è rientrato dal prestito al Napoli ed è stato girato al Bari. Il giovane, ritroverà presto l’Avellino come avversario tra poche settimane: “Ringrazio la società per avermi dato l’opportunità di far parte di questa squadra,sono orgoglioso. Cercherò di ricambiare con il massimo impegno, serietà e umiltà,per dimostrare il mio valore!”. Queste le prime parole per il giovane dopo la firma del contratto con i galletti.

Con la valigia pronta da settimane ci sono anche Alessandro Ligi (comunque convocato per la sfida contro il Cagliari),che piace a Modena e Spezia, Milan Nistriansky, appetito in Svizzera e Turchia e Nicolas Napol (probabile rientro all’Atalanta che lo girerà in una squadra di Lega Pro, con la Pro Patria in pole).

Ma il calciomercato davvero chiuso? Mancano 3 giorni alla chiusura e come sempre accade, può succedere di tutto. Numericamente potrebbe esserci spazio per un terzino sinistro, i dirigenti biancoverdi sono sempre attentissimi e chissà che il Patron dei lupi Walter Taccone non possa regalare ai tifosi e al mister Attilio Tesser l’ennesimo regalo di un’ottima campagna di riparazione.