Home Territorio Mario Bianchino replica a Sel : Giannattasio ha la nostra fiducia in...

Mario Bianchino replica a Sel : Giannattasio ha la nostra fiducia in consiglio

Ad Oscar,delegato alla commissione Ambiente confermiamo la fiducia personale e politica che ha sempre meritato.

 

La nota del primo cittadino di Montoro che replica a Sel

Ho ricevuto dal Presidente del Consiglio Comunale la nota a firma del presentatore di Montoro Bene Comune e del coordinatore del Circolo S.E.L Montoro-Solofra ove si esprime, tra l’altro, una presa di distanza , allo stato, dalla maggioranza ed in maniera specifica dal cons. Oscar Giannattasio, con considerazioni riprese in una nota successiva rimessa agli organi di informazione dallo stesso coordinatore del Circolo territoriale Montoro-Solofra. Nessun commento alle richiamate note di un soggetto politico sicuramente presente nel dibattito sulle questioni più significative che riguardano il nostro territorio e la nostra Comunità. Per come queste questioni vengono affrontate nel rapporto con altri, credo doveroso esprimere una considerazione necessaria di profilo istituzionale e politico. Le richiamate note giungono inaspettate e non presentano contenuti politici rispetto ai quali ci sia stata disattenzione, distanza o superficialità. I fatti evidenziati sono pubblici, come pubblico è tutto ciò che si manifesta nella nostra azione amministrativa. Questi ultimi, però, non sono riferibili a scelte politiche della maggioranza, che governa il nostro Comune, né sono tali da determinare incomprensioni politiche tra soggetti strutturati con i quali abbiamo dialogato prima delle elezioni amministrative, durante e dopo. Non rilevo, in verità , nelle note una distonia politica . I comportamenti individuali che non determinano fatti politici sono ascrivibili ai singoli ; altra cosa è l’agire politico che compone un comune sentire, una politica condivisa, una comune impostazione ed una progettualità con forti e consapevoli intenti comuni. Io appartengo ad una storia politica nota che mi ha visto impegnato con tanti comuni amici e compagni; ho partecipato con tanti alla costituzione del Partito Democratico al quale sono stato sempre iscritto e nel quale milito tuttora.  Questo è il percorso politico realizzato, dovendo puntualizzare che con l’elezione a Sindaco della nostra Comunità ho dismesso la casacca dell’appartenenza per essere il Sindaco di tutti come continuo a fare. Le cose fatte ed in itinere, in questo breve avvio di ciclo amministrativo, sono tante e tengono conto delle priorità assolute del territorio e della Comunità, dall’ambiente alla scuola, allo sviluppo, ai servizi ed al sociale. Pensavo che un incontro chiarificatore, pure avuto nella piena Ufficialità, fosse bastato a riprendere il clima sereno di fattiva collaborazione e di contribuzione utile su proposte ed indicazioni. Quando queste sono venute sono state sempre colte positivamente. Si avvertono nelle richiamate note forzature eccessive , per tratti incomprensibili e sicuramente poco pertinenti alla concretezza dell’impegno politico amministrativo e dei risultati conseguiti. E’ questo l’elemento politico di differenziazione che non colgo. Questo mi porta ad affermare che ogni contributo è sempre ben accetto e che qualsiasi motivo di approfondimento è un fatto positivo ed utile all’azione amministrativa. In tal senso riconfermo i segni della massima disponibilità sulle cose concrete per le quali si lavora intensamente. Circa  le relazioni con il cons. Oscar Giannattasio, ritenute interrotte o altro ancora, non credo di poter fare commenti. Sono dichiarazioni e prese di posizione che fanno sicuramente male sul piano personale, sia a chi le dice sia a chi le riceve ed ancora a chiunque le ascolti. Posso solo dire che trattasi di libere espressioni che non trovano riscontro nella realtà amministrativa  fatta di atti, provvedimenti importanti, azioni politicamente rilevanti e risultati significativi conseguiti che sono inconfutabili. Il Cons. Oscar Giannattasio, presidente della commissione Ambiente, oltre ad essere autorevole espressione del Consiglio Comunale per il contributo appassionato e responsabile che sempre offre al dibattito, ha notevolmente contribuito a delineare le strategie politiche in materia ambientale del Comune. Lo stesso consigliere riporta sul piano istutuzionale il sentire politico di una componente sociale fortemente motivata ed integrata a realizzare la politica di governo della Comunità ; gode della stima personale e politica mia e di tutti, in modo particolare per la sua profonda sensibilità e l’umanità che trasmette nelle sue riflessioni e nel rapporto con gli altri. Ad Oscar confermiamo la fiducia personale e politica che ha sempre meritato. Spiace registrare queste prese di posizione, in verità giunte in un momento imprevedibile, che hanno solleticato, senza volerlo, qualche gufo nascosto dietro fantomatiche associazioni di cui nessuno si ricorda più, se ha mai varcato la soglia dei portoni di Palazzo dell’Annunziata o di piazza Municipio . Noi restiamo sempre disponibili ad ogni confronto con tutti ed in special modo con un soggetto politico comunque parte del sentire dei bisogni della nostra Comunità, nella convinzione che i rapporti umani debbano essere sempre l’espressione più nobile delle relazioni che si esprimono nei rapporti sociali ed in politica.