Home Mondo L’isis distrugge monastero in Siria di 1500 anni

L’isis distrugge monastero in Siria di 1500 anni

palmira conquistata dall'isis

La promessa è stata mantenuta, sono iniziate le distruzioni di uno dei più importanti siti storici del mondo, Palmira. Alcuni mesi fa la cittadina Siriana e le zone limitrofe vennero conquistate dai terroristi del califfato, tanti appelli al buon senso per cercare di conservare una cultura storica che andava oltre la semplice fede religiosa, ma oramai siamo abituati, dove passa l’Isis non rimane più nulla, soprattutto se si tratta di Chiese e simboli cristiani. Questa volta gli uomini del califfato hanno preso di mira e distrutto il monastero cattolico di Mar Elian a Qaryqatayn, vicino a Homs in Siria, costruito nel quinto secolo dopo Cristo. La stessa Isis ha diffuso un video in immagini con i bulldozer tra le rovine.

Il Monastero, considerato uno dei centri cattolici più importanti della Siria, era stato ricostruito nel corso dei secoli e accoglieva il 9 settembre in occasione della festa del Santo, migliaia di pellegrini. Il responsabile del Monastero, Padre Jacques Mouraud,è stao rapito nel maggio scorso, probabilmente dagli stessi militanti dell’Isis.

adv

Lo stesso esercito del califfo nei giorni scorsi ha rapito decine di cristiani trasferiti dai militanti in una delle roccaforti di Isis, nel regione nord orientale della Siria. L’esercito siriano ha tentato una controffensiva soprattutto nella zona di Qaryatayn per riprendere il controllo dei piu’ importanti giacimenti di gas del Paese e che dall’inizio di agosto e’ nelle mani di Isis, ma senza successo.