Home Territorio “La Vita Spiata”, presentato a Montoro il libro di Eliana Petrizzi

“La Vita Spiata”, presentato a Montoro il libro di Eliana Petrizzi

E’ stato presentato ieri, 21 maggio 2016, presso la Biblioteca Comunale “Pinuccio Sala” di S. Bartolomeo di Montoro, il libro La Vita Spiata, di Eliana Petrizzi, introdotto da una prefazione di Pino Aprile, edito da Magenes Editoriale. Alla serata hanno preso parte Tina Cipolletta, Consigliere Comunale con delega alla Cultura, Raffaele Guariniello, Assessore alla Cultura, il Sindaco Mario Bianchino, Luigi Anzalone, filosofo e scrittore, Eva Scialò, editor narrativa e social media per Magenes Editoriale, Eliana Petrizzi, autrice.

“Con incontri culturali, arte, musica, teatro, libri, abbiamo dato vita a iniziative di spessore sul territorio perchè è volontà dell’amministrazione comunale far sì che Montoro diventi un punto di riferimento per la cultura in generale. Esordisce così Tina Cipolletta. Il nostro impegno a promuovere tutto ciò è per il suo significato autentico “di diffondere la conoscenza” provocando quindi la sensibilità e il gusto per la cultura nella consapevolezza che non deve essere un privilegio per pochi, ma un bene comune per tutti. Dopo la presentazione della sua “Personale” della settimana scorsa, abbiamo presentato il suo libro che rappresenta l’esordio di Eliana Petrizzi nel campo della narrativa. Un’artista della nostra terra che ha scelto di restare a Montoro per svolgere la sua attività artistica e che grazie alla sua determinazione si è distinta per i risultati e per i numerosi riconoscimenti ottenuti nel campo dell’arte a livello internazionale. L’ultimo, ricevuto da parte dell’ASS. FIDAPA di AVELLINO (FEDERAZIONE ITALIANA DONNE ARTI PROFESSIONI AFFARI) il giorno 19 Maggio 2016. Questa federazione promuove e sostiene le iniziative delle donne che operano nel campo delle arti, delle professioni e degli affari. Nell’ambito del tema presentato Donne-talento del territorio irpino. La nostra artista è stata una delle quattro donne a ricevere tale riconoscimento. Eliana permette di approfondire ed esplorare il suo mondo artistico, mostrandoci l’espressione del proprio animo con raffinatezza e eleganza. Un’artista a tutto tondo che non si è limitata a viaggiare solo con la fantasia, ma, esplorando per passione e lavoro molti Paesi, ha capito che alla fine il mondo si somiglia dappertutto ed ha apprezzato di più la sua realtà che sicuramente non è perfetta, ma che senza alcun dubbio è portatrice anche di aspetti positivi. Da qui “la voglia”: scrivere di alcuni abitanti di un paese immaginario con lo loro manie quotidiane, le aspettative mancate, i segreti ma anche i sogni e desideri non realizzati. Insomma, Vite di tutti i giorni, osservate con un occhio attento, Spiate. Conosce bene la realtà sociale e umana che ha descritto, le appartiene e la sente profondamente sua. L’autrice di questo luogo immaginario dice: Non è un posto buono per viverci, ma non abbastanza cattivo da lasciarti andare (…). Il paese è un corpo nudo che presto tornerà terra. Per questo mi fermo ancora e gli parlo con gentilezza”. Le storie e i racconti hanno dato vita ad un romanzo per raccontare una solitudine personale e collettiva, dovuta all’ impossibilità di comunicare tra le persone soprattutto nella realtà di provincia come la nostra.           Eliana Petrizzi nel suo libro dà vita a una scrittura con descrizioni minuziose e ricche di particolari. Si evidenzia il suo grande spirito di osservazione e la presentazione dei singoli dettagli come se si trattasse di una scena allestita. Complimenti per il successo riportato, nonostante la sua giovane età, nelle numerose iniziative intraprese nella sua sfera professionale.”