Home Politica Italicum, Renzi rilancia sul nuovo vice segretario del Pd

Italicum, Renzi rilancia sul nuovo vice segretario del Pd

Referendum, non basta la revisione dell’Italicum. Renzi ricontratta con la poltrona da vice segretario del Pd ,un compromesso alla minoranza interna al partito democratico.

La data del 4 dicembre si sta avvicinando e il premier Matteo Renzi  prova tutte le strategie possibili pur di non lasciare il consiglio. La campagna referendaria vede il PD nei sondaggi sempre in calo, il premier pur di racimolare consensi ha promesso un taglio sulle tasse e introdotto l’aumento della 14esima per un milione di pensionati. Ora Renzi tenta di ricucire la spaccatura interna al Pd, questa volta introducendo la modifica  alla proposta di  legge elettorale e una rivoluzione ai vertici del partito. In questione sarebbe la poltrona di vice-segretario del PD, che potrebbe essere affidata alla minoranza  interna al partito. I comitati del No al referendum sono tantissimi, conquistare il SI non sarà dunque per il premier un impresa facile. Renzi #stasereno potrebbe essere una delle ultime parole in capo alla maggioranza del partito democratico. La data del 4 dicembre, sta diventando sempre di più uno scontro sul mandato elettorale del premier Matteo Renzi. Difatti guardando alla riforma costituzionale, ieri il premier ha ribadito, che non bisogna guardare alla costituzione  come un Cimelio da Custodire, il bivio è tra nostalgia del passato e futuro. La costituzione è un meccanismo vivo, e per questo alcune cose vanno cambiate.

PUBBLICITÀ