Home Attualità INPS propone misure di equità per gi over 55

INPS propone misure di equità per gi over 55

Pensioni Inps il governo Renzi, ha deciso di non tagliare le pensioni per non intaccare il fragile clima di fiducia che si respira nel Paese. Alla proposta di Renzi, replica Boeri, che propone un riordino delle prestazioni assistenziali. L’INPS pubblica una proposta in 16 articoli, che incide sul sistema previdenziale e assistenziale, dal sostegno di inclusione attiva per gli over 55 al riordino delle prestazioni collegate al reddito, passando per il ricalcolo dei vitalizi. Inclusi gli interventi sull’uscita flessibile e le pensioni dei sindacalisti.

Per le pensioni tra i 3.500 e i 5.000 euro lordi mensili l’Inps propone di bloccare l’indicizzazione fino a quando l’assegno non raggiungerà il livello che avrebbe avuto con il calcolo contributivo, quindi non si tratta di riduzione nominale degli importi. Mentre per gli assegni superiori ai 5.000 euro viene richiesto di fatto un contributo.

PUBBLICITÀ

Nel caso dei vitalizi per le cariche elettive, la pensione sarebbe invece ricalcolata interamente con il metodo contributivo, spiega il documento.

I risparmi legati al ricalcolo delle pensioni servono a coprire la flessibilità in uscita per i lavoratori con lunghe anzianità contributive (escluso chi ha iniziato prima dei 18 anni e chi prende meno di 3 volte il minimo, cioè 1.500 euro lordi mensili). Il taglio massimo dell’assegno è di circa il 10%, la platea di 30.000 persone all’anno e in via di riduzione.

La pensione anticipata avrebbe oneri a partire da circa 1,5 mld nel 2016 per arrivare a un picco di 4 mld tra 2019-2010.