Il Sindaco Festa annuncia la ripartenza per Avellino di alloggi popolari, piscina, piazza Castello ed altro.

Il Sindaco Festa annuncia la ripartenza per Avellino di alloggi popolari, piscina, piazza Castello ed altro.

Dalla diretta Fecebook  effettuata dal castello di Gesualdo, di cui ha magnificato la bellezza, il Sindaco Festa ha annunciato per settembre l’avvio o la ripresa di tante attivita’ rimaste in sospeso. “Riguardo agli alloggi popolari-ha esordito Gianluca Festa, per consentire il riadattamento delle abitazioni di via Amatucci i residenti saranno trasferiti temporaneamente in via degli Imbimbo; ovviamente subito dopo partira’ la manutenzione straordinaria dei fabbricati di Valle e di via Francesco Tedesco”.

Alla richiesta di notizie circa gli impianti sportivi il Sindaco ha ricordato che per la piscina comunale il 7 settembre scadra’ il termine per le proposte di gestione; trascorso tale termine e con l’affidamento potranno riprendere le attivita’ natatorie, che apporteranno benessere alla comunita’ ed occupazione per i dipendenti, ora a riposo. “Non trascurero’-continuava il Sindaco-il campo sportivo di Rione Ferrovia, che andra’ ripristinato, ed il mio pensiero fisso va ad un nuovo stadio Partenio, in quanto quello esistente e’ come una ferita aperta”, dati i nobili trascorsi della prima squadra irpina. IL Sindaco ricordava che subito dopo l’approvazione del bilancio, che dovra’ avvenire nella prima settimana di settembre, sara’ completata la bretella di Piazza Castello per ripristinare la mobilita’ in quella zona nevralgica della citta’ ed ove si risolvera’ anche un problema di estetica nel piazzale che separa il Castello dal Teatro comunale. Inoltre, oltre a ribadire lo slittamento dell’apertura dell’anno scolastico al post elezioni, il Sindaco ha annunciato di voler trasferire la casa comunale nell’antica sede di Palazzo De Peruta, attualmente occupata dall’ufficio del Giudice di Pace, che passerebbe alla caserma Litto.

A chi gli chiedeva poi del disguido nel ritardato rislascio delle Carte d’identita’, Festa si giustificava nell’esigenza di riassetto del personale, diminuito nel numero ed attualmente ancora in periodo di ferie, e si riprometteva di potenziare la funzionalita’ dell’ufficio mediante mobilitazione interna. Concludeva poi la carrellata degli anunci con l’attivazione del bike sharing in citta’, dopo aver installato un adeguato servizio di strutture tecniche.