Home Territorio Grottolella: Marco Grossi al centro delle politiche la comunità

Grottolella: Marco Grossi al centro delle politiche la comunità

Nota stampa Gruppo consiliare di minoranza Noi per Grottolella

Il vero problema della comunità di Grottolella si chiama ” COMPETIZIONE FINO ALLA MORTE”, si vive di sola sciocca competizione , in ogni ambito ormai, tra un po’ anche quando ci faremo una partita a carte nel bar. Per colpa di questa competizione ,negli anni scorsi e sopratutto in questo momento storico, la nostra comunità vive ormai mensilmente divisioni e lacerazioni umane che non fanno bene a nessuno. Ma ho il fondato timore che ci sia chi CAMPA e vive sfruttando appunto divisioni e lacerazioni, forse qualcuno ci guadagna qualcosa a vederci divisi sul piano politico , sociale e ora anche sportivo? Questa è la domanda che più incessantemente mi ha tolto il pensiero nelle negli ultimi giorni. Ad oggi non so darmi una risposta ne affermativa ne negativa, ma è certa una cosa una comunità frammentata come la nostra è funzionale alla crescita di coloro i quali si atteggiano a LEADER RIONALI dimenticando la dimensione collettiva e solidale di cui si nutre, o meglio si nutriva la nostra comunità. Con ogni probabilità anche il sottoscritto ha compiuto degli errori, ma senza mai travalicare in confini del rispetto sul piano istituzionale, sociale, e sportivo , e per uno come me che è cresciuto ” Goppa a Croce” , il dolore rispetto a certe divisioni e’ tremendo , perché ogni giorno vedo il mio paese, la mia comunità, perdere la sua anima, i suoi valori la sua storia. Nessuno più parla di Grottolella come il paese del vino o della mela, nessuno più vede nel nostro paese un riferimento forte e sicuro. Non tocca e me dire come mai e per quale motivo sia caduto così in basso, ma il punto è da dove ripartire e come ripartire. Con ogni probabilità la “tattica” di distruggere il nemico in comune ha fatto perdere a talune persone il senso della ragione e del buon senso. Vedete cari amici davvero mi piange il cuore ,scrivere certe cose rispetto al paese in cui da sempre vivo, ma la realtà e dunque il presente ci fa capire a noi tutti che la prospettiva del nostro paese è quella del l’isolamento rispetto al resto del mondo, questo rischio non dipende dagli accadimenti politici soltanto, ma dipende dal nostro modo di essere cittadini leali, giusti e solidali. Cooperazione , Unione, Fratellanza, Solidarietà, qualcuno di voi sente più nominare certi termini? Oggi impera , forte più che mai, un sentimento di rivalsa di, rivalità, di egoismo, che sta conducendo la nostra comunità verso il declino , proprio perché i rapporti tra persone non sono più fondati sulla ricchezza dell’anima rapporti falsi e di convenienza . E se torno indietro almeno per un attimo quando da ragazzino giocavo a pallone ovvero a nascondino, e ripenso a quel paese che conservava gelosamente i suoi valori, la sua storia le sue anche più banali tradizioni…beh…chissà se un giorno ci sarà il RITORNO a quelle che eravamo e che oggi non siamo più.

Marco Grossi