Grottolella, giovane ragazza aggredita da un cane randagio, intervento dell’E.A.V.V.

Grottolella-  Ieri sera nel comune Irpino, una giovane ragazza del posto, mentre portava il suo cane al guinzaglio per una passeggiata in via Variante, esattamente nella zona delle case popolari, è stata aggredita e morsa ad una gamba da un cane randagio. Immediato il trasporto in ospedale per ricevere le essenziali cure sanitarie. La ragazza ora è fuori pericolo, nonostante lo spavento per quanto successo. Sul posto sono prontamente accorse le guardie ambientali dell’associazione E.A.V.V. Enrico Russo e Alfonso Russo che hanno fin da subito svolto gli esami del caso al cane abbandonato. L’animale, di taglia media e colore mattoncino a pelo corto, ma nutrito, dall’aspetto scheletrico, era sprovvisto di microchip, quindi non si può risalire al proprietario dello stesso – fanno sapere i ragazzi dell’associazione – i quali subito dopo hanno caricato nella Campagnola dell’associazione il randagio, mettendolo in sicurezza, per poi consegnarlo ai sanitari della ASL. Ora il cane si trova in osservazione presso il canile di Caserta, dove sarà successivamente sottoposto ad esami specifici e cure. “Da anni come associazione di volontariato abbiamo denunciato il fenomeno del randagismo e dall’abbandono dei cani sul nostro territorio, un fenomeno che è in costante aumento, come dimostra questo episodio gravissimo avvenuto in un centro abitato da tantissime persone. Ci auguriamo che questo ennesimo avvenimento possa riaccendere i riflettori su questo fenomeno che da anni crea problemi ai cittadini del paese. Se chiamati in causa daremo il nostro contributo, come abbiamo fatto sempre. Tempo fa proponemmo la stipula di una convenzione con il comune, ma finora non abbiamo ricevuto nessuna risposta.” Così il Presidente dell’E.A.V.V., Enrico Russo.

foto randagio 2

A cura di Marco Grossi