Home Attualità Gino Strada: “Mi vergogno di essere italiano”

Gino Strada: “Mi vergogno di essere italiano”

Le giovani vite spezzate a Lampedusa secondo la stima dell’ Unhcr sono arrivate a 232 vittime. Ma secondo alcune testimonianze la stima potrebbe aumentare,si parla di una quarta imbarcazione. Quello che è successo sulle coste Italiane sta assumendo i contorni di una tragedia umanitaria immensa.

Anche Gino Strada si esprime a riguardo :”Altri 200 morti, assiderati o annegati vicino alle nostre coste. La loro nazionalità, appartenenza politica, etnica, religiosa non mi interessa affatto. Sono esseri umani in pericolo, viaggiano in condizioni disastrose che spesso diventano tragedie, vanno a picco in fondo al mare. Lo sappiamo, abbiamo visto decine di volte questo film: ma questa non é fiction, è ancora una volta ‘cronaca di una morte annunciata’”. Lo scrive su facebook Gino Strada, fodatore di Emergency. “Ma dove è l’Europa, e dove è l’Italia?- aggiunge- gli stessi Paesi che ogni anni spendono miliardi dei cittadini per fare la guerra high-tech ad altri cittadini sono poi incapaci di portare soccorso a un evento già noto, e che si ripeterà di nuovo, presto? Io mi vergogno di essere italiano, mi vergogno di far parte di questa Europa indifferente alle sofferenze e complice di stragi”

Un interrogativo che dovrebbe scuotere le coscienze dell’Europa e dei cittadini europei, perché la mancanza dei soccorsi tempestivi è una grave lesione dei diritti umani. Il mare Mediterraneo è diventato un cimitero sommerso ,come un campo di battaglia per la sopravvivenza , migranti che affrontano una lunga tratta marittima per lasciare alle spalle paesi martoriati dalle guerre. Si affidano alla clemenza dei valori democratici e umanitari occidentali, fino a diventarne vere e proprie vittime in nome dell’alto valore della Libertà. SI registrano tra il 2000 e il 2013 almeno 6.400 tra donne, uomini e bambini morti nel tentativo di raggiungere Lampedusa . Di fronte a queste richieste di aiuto come può l’EUROPA chiudere gli occhi? A ognuno una propria riflessione etica e morale.

ACQUISTA SU EBAY
Io, lui e nessun altro - Romanzo sulla dipendenza affettiva