Furbetti del cartellino ad Avellino, 21 dipendenti dell’Asl incastrati dalle telecamere

Dopo i recenti furbetti del cartellino di Sanremo e Roma, ad entrare nel circolo vizioso degli assenteisti cronici, anche 21 dipendenti del Asl di Avellino. È in corso nel capoluogo irpino l’esecuzione di 21 misure cautelari interdittive della sospensione dall’esercizio del pubblico servizio nei confronti di altrettanti dipendenti della locale Asl. Si tratta di dirigenti, medici e semplici dipendenti che attraverso l’irregolare utilizzo del badge di presenza si assentavano dal posto di lavoro per diverse ore. Le indagini della Polizia di Avellino, coordinate dalla procura, sono partite a fine 2015. Nella tarda mattinata, il questore di Avellino, Maurizio Ficarra,assieme al procuratore Rosario Cantelmo, illustreranno maggiori dettagli dell’operazione in una conferenza stampa nel corso della quale verranno proiettate anche le immagini riprese da telecamere nascoste che hanno incastrato gli indagati.

-> Conferenza Stampa Procura di Avellino sui Furbetti dell’Asl