Home Territorio Elezioni Regionali, Montoro esprimerà suoi candidati?

Elezioni Regionali, Montoro esprimerà suoi candidati?

Montoro – bene la corsa alle Regionali ma con idee politiche chiare e condivise, programmi seri e contestualizzati per il territorio montorese. La corsa alle elezioni Regionali, è un obiettivo ambizioso tra auto candidature e nomine ad personam , sono iniziate le manovre per la formazione delle liste elettorali e la tendenza è di avere liste pulite, ma non troppo. Sicché la politica diventa al servizio dell’egocentrismo ad personam di alcuni consiglieri di maggioranza e minoranza porta voti di carrozzoni più quotati, della corsa elettorale. Sul piatto grandi idee di Governace ampiamente condivise in sedi di partiti territoriali ahimè desolate e pressoché inesistenti, una condivisione di qualche programma elettorale condiviso tra i vertici,nelle stanze chiuse. Poiché la politica “partecipate” è abile a fiutare gli umori popolari, si è resa conto che le cose non possono più andare avanti in questa maniera ed è iniziata la corsa alla presentazione di facce nuove e pulite, facce improponibili, facce inesperte, facce al servizio di logiche più geniali. Conteggi di voti e preferenze per portare acqua al mulino del proprio partito. Il nuovo che avanza,l’ Italia cambia verso, alcuni slogan, avrebbero candidato una persona smacchiata, che non teme la legge Severino. Dall’altro canto la destra propone la grande coalizione, forse con l’eventuale scesa in campo dell’on. Mara Carfagna al posto del neo uscente Governatore regionale Stefano Caldoro. Con buon tempismo, i programmi elettorali e l’idea per lo sviluppo Campano sono prioritari rispetto alle poltrone! Stando così le cose, diventa interessante valutare come si stanno muovendo i vari partiti e schieramenti territoriali montoresi per quanto riguarda la presenza in lista di inesperti, condannati ed inquisiti e propositivi . Ancora una volta le proposte dell’ultimo minuto salveranno la partita, perché la posta in gioco è alta!Ma Montoro sconta pochi problemi: il caso emergenza idrica, il passaggio alla Gori, la rimodulazione di un piano urbanistico degno di una neonata città, promozioni e sviluppo territoriali, ci saranno queste note nei programmi alla corsa elettorale regionale ? O solo slogan vuoti?