Home Attualità Editoria, Samsung sfida Apple News con UPDAY

Editoria, Samsung sfida Apple News con UPDAY

Editoria – Inizia l’ennesima rincorsa tra i due colossi del tech, questa volta lo scontro che si sta delineando riguarda il settore dell’editoria, in particolar modo in quello delle news, settore obbiettivamente molto difficile considerato lo strapotere di Google News.L’obbiettivo neppure tanto nascosto dalle due aziende è quello di associare al prodotto news un modello business che possa agevolare i guadagni sia aziendale che degli editori stessi, portando sul mercato un qualcosa diverso dal sistema di big G.

La prima a muoversi è stata la Apple con l’annuncio ufficiale della sua nuova app, Apple News, prevista per il lancio di ios 9 nel primi mesi autunnali, l’attesa per capire come si è mossa la mela morsicata in questo settore è molto alta, molti colossi dell’informazione sarebbero già pronti a lanciarsi in questa nuova avventura, e conoscendo Apple sar sicuramente appetibile e di successo. Nello specifico Apple News andrà a sostituire l’applicazione Edicola e l’aggregatore Newsstand, ma a differenza delle due citate applicazioni con Apple News si vuole puntare ad ospitare direttamente i contenuti alla stessa maniera di google, potendo inoltre scegliere cosa consultare quotidianamente.
Non più dunque la semplice vetrina di notizie, la apple vuole i contenuti Rss collegati al proprio sistema ed essere dunque indipendente da google, ad oggi il cambio di rotta sembra iniziare a portare risultati, infatti gli editori sono passati da 18 a circa 50.

Come al solito quando si tratta di competere Samsung non si tira mai indietro ed ecco che arriva l’ennesima sfida al colosso americano, insieme all’editore Alex Springer, uno dei maggiori editori digitali in Europa, l’azienda coreana infatti sta progettando un proprio aggregatore di notizie. L’app si chiamerà UPDAY , sarà un esclusiva dei dispositivi Samsung, quindi non installabile su altri dispositivi Android, inizialmente, l’applicazione sarà disponibile per i soli dispositivi Galaxy in Germania e Polonia, successivamente approderà su altri mercati europei. L’approccio in questo caso è del tutto diverso da Apple News, si parla di contenuti retribuiti agli altri editori pagando i dovuti diritti di proprietà intellettuale per la pubblicazione delle anteprime delle notizie e di una app riservata ad alcuni dispositivi.