Home Primo Piano Anoressia e bulimia, le donne over 40 possono soffrire di disturbi alimentari

Anoressia e bulimia, le donne over 40 possono soffrire di disturbi alimentari

Disturbi alimentari, non solo adolescenti: Anoressia e Bulimia colpiscono anche donne adulte di 50 anni.

Disturbi alimentari, anoressia e bulimia

I disturbi alimentari come bulimia e anoressia non sono problemi riconducibili solo a giovani donne, o alle adolescenti, un recente studio avrebbe dimostrato come ad essere colpite potrebbero essere anche donne adulte di età tra i 40 anni e 50 anni. E’ un fenomeno molto più ristretto e riconducibile soprattutto ad alcuni eventi di vita vissuta molto stressanti: lutto, divorzio, gravi problemi economici o di lavoro.

Il doppio studio è stato condotto dall’University College di Londra e dalla Icahn School of Medicine di New York, evidenziando come eventi shoccanti e particolarmente stressanti possono scatenare pesanti disturbi alimentari anche nelle signore di 50 anni, tuttavia la ricerca ha anche evidenziato che il campo si restringe ulteriormente a quelle donne che sia biologicamente che geneticamente sono portate a questo tipo di malattie.

PUBBLICITÀ

Pubblicato sulla rivista medica BCM Medicine, i ricercatori hanno preso in esame quasi 6.000 donne tra i 35 e i 50 anni di età. Il 15% delle stesse ha sofferto di disturbi alimentari nel corso della giovinezza, mentre il 3,6% delle stesse ha subito una “ricaduta” in età adulta.

Analizzando ulteriori dati i ricercatori hanno scoperto come le donne adulte che in adolescenza avevano avuto rapporti contrastanti con i genitori erano più soggette al rischio bulimia in età adulta. Perdere un genitore (soprattutto la madre) in età adolescenziale, aumenterebbe il rischio di disturbi alimentare notevolmente. Esattamente l’opposto se la loro infanzia era stata armoniosa e felice, in quel caso il rischio dell’insorgere della bulimia diminuiva del 25%.

Disturbi alimentari, non solo adolescenti: Anoressia e Bulimia colpiscono anche donne adulte di 50 anni.

In realtà secondo gli esperti, lo sviluppo di malattie come la bulimia e l’anoressia in donne adulte sarebbe un disturbo “già presente”, nascosto per anni, pronto ad emergere al primo importante evento stressante.

Uno degli aspetti più complicati quando un disturbo alimentare colpisce una donna adulta. è la cura. Nonostante le terapie siano essenzialmente le stesse, a differenza delle giovani, le 50enni difficilmente riescono ad accettare di avere tale problema, per tali ragioni si lasciano andare più facilmente, aggiungendo poi un fisico non più molto reattivo, il rischio di aggravarsi è decisamente molto più elevato che nelle giovani.

PUBBLICITÀ